rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Cesenatico

Aveva rapinato un giovane forlivese: tradito dal vistoso tatuaggio sul collo

Il malcapitato, dopo una nottata in discoteca, stava tornando a casa in bici, quando è stato affiancato dal napoletano con una scusa

Rapinatore tradito da un vistoso tatuaggio al collo. Gli agenti del posto di polizia estivo di Cesenatico hanno arrestato mercoledì scorso un napoletano di 37 anni, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio e sequestro di persona. Si tratta di G.N., ufficialmente residente a Imola, ma domiciliato nel camping di Zadina dallo scorso aprile, dopo aver trovato un lavoro da cameriere in un ristorante. Le indagini delle forze dell'ordine sono iniziate lo scorso 10 agosto, dopo la rapina subìta da un giovane forlivese.

Il malcapitato, dopo una nottata in discoteca, stava tornando a casa in bici, quando è stato affiancato dal napoletano con una scusa. Il 37enne ha chiesto al giovane il cellulare per telefonare alla fidanzata e dirle che sarebbe rincasato tardi. Quando il forlivese ha tirato fuori il telefonino, il malvivente ha cominciato a ricattarlo, chiedendo un passaggio in bicicletta.

Giunti all'altezza di una banca, il napoletano ha intimato alla vittima di avvicinarsi al bancomat e fare un prelievo. Il giovane aveva con sè una carta prepagata, completando un'operazione allo sportello automatico di 250 euro. Consegnata la somma, il forlivese ha approfittato di un attimo di distrazione del malvivente, per scappare a piedi, rifugiarsi in un vicino negozio e chiamare la Polizia.

Sono cominciate le indagini del caso, che hanno permesso in pochi giorni di dare un nome al ladro. A tradirlo, in particolar modo, un vistoso tatuaggio al collo. L'uomo è stato raggiunto al camping di Zadina, dove si trovava nella roulotte insieme alla compagna, ed arrestato con l'accusa di rapina aggravata.

All'interno è stata trovata altra refurtiva, come diverse biciclette, ma anche un casco, un giubbotto, uno zaino ed un smartphone scippo ad una turista russa. Per tal ragione dovrà rispondere anche delle accuse di ricettazione e furto con destrezza. Il giudice per le indagini preliminari Luisa Del Bianco ha convalidato l'arresto. Ora il 37enne si trova in carcere a disposizione della magistratura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva rapinato un giovane forlivese: tradito dal vistoso tatuaggio sul collo

CesenaToday è in caricamento