menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raggira la barista al momento del resto, denunciata coppia di napoletani

I due, in vacanza a Cesenatico coi figli, sono riusciti ad indurre in errore la vittima per impossessarsi di 20 euro

Ha fruttato 20 euro e una doppia denuncia il raggiro, escogitato da una coppia di napoletani in vacanza a Cesenatico, messo a segno ai danni di una barista. Secondo quanto ricostruito l'uomo, un 37enne napoletano, dopo aver ordinato un caffè e una bottiglietta d'acqua ha pagato con una banconota da 50 euro. Al momento del resto, 40 euro e spiccioli, il malvivente ha fatto sparire una banconota da 20 inducendo, così, in errore la dipendente del locale che, credendosi di esseresi bagliata, ha aggiunto il denaro.

Ad accorgersi che qualcosa non andava è stata la titolare che ha chiesto al truffatore generalità e numero di telefono in modo da poterlo contattare in caso di anomalie alla chiusura serale della cassa. Il napoletano ha dapprima dichiarato di chiamarsi "Paolo" per poi dare un altro nome e, alla fine, ha fornito il numero di cellulare anche della moglie 34enne. Barista e titolare si sono così tranquillizzate ma, quando hanno fatto il numero di telefono, si sono rese conto di essere state gabbate chiamando, così, la polizia di Stato.

Gli agenti, con non poche difficoltà sono riusciti ad arrivare alla famiglia in vacanza, con tanto di figli, e non trovando il 37enne hanno deciso di portare la donna al posto di polizia per essere ascoltata. La donna ha dichiarato di non sapere dov'era il compagno e, alle domande più elementari, ha iniziato a rispondere evasivamente tanto che, alla fine, è stata denunciata a piede libero per favoreggiamento personale. Il napoletano, a sua volta, è stato deferito all'autorità giudiziaria per furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento