Prostituzione sull'Adriatica, arrestati due 'protettori'

Due giovani albanesi di 27 e 29 anni, entrambi residenti a Cremona, sono stati arrestati giovedì sera dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Cesenatico, al termine di un’attività di indagine

Due giovani albanesi di 27 e 29 anni, entrambi residenti a Cremona, sono stati arrestati giovedì sera dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Cesenatico, al termine di un’attività di indagine finalizzata alla repressione del fenomeno dello sfruttamento e del favoreggiamento della prostituzione. I militari indagavano da circa due settimane sul sodalizio, composto anche da un terzo cittadino albanese, che accompagnava ogni sera tre “lucciole”.

PROSTITUZIONE SULL'ADRIATICA - A bordo di una Peugeot 206, le portava all’altezza di via Tagliata, facendole prostituire fino all’alba, per poi caricarle nuovamente in auto e riaccompagnarle in alberghi della riviera, che gli stessi cittadini albanesi provvedevano, con astuzia, a cambiare dopo pochi giorni di soggiorno al fine di non far sorgere sospetti nei proprietari degli alberghi. Dopo una serie di servizi di appostamento svolti dai militari dell’Aliquota Operativa, giovedì sera è scattata l’operazione; come da copione, nella tarda serata è comparsa l’autovettura che, dopo aver scaricato due prostitute nei pressi del sottopassaggio di Pinarella di Cervia, si è immediatamente data alla fuga lungo la statale 16.

INSEGUIMENTO - Ne è scaturito un breve inseguimento da parte dei Carabinieri che in poche decine di metri sono riusciti a bloccare l’auto e ad arrestare i due occupanti del veicolo. A bordo dell’auto c’era una terza donna, anche lei di nazionalità romena, che i due avrebbero accompagnato in un’altra “piazzola” poco distante. Nel corso della perquisizione dell’autovettura, all’interno dell’abitacolo, i militari hanno rinvenuto anche un coltello a scatto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

UNA DENUNCIA - L’indagine ha consentito inoltre di deferire a piede libero alla Procura della Repubblica di Ravenna un terzo cittadino albanese per gli stessi reati. I tre albanesi ora dovranno rispondere del reato di concorso nel favoreggiamento della prostituzione, con l’aggravante di aver commesso il fatto nei confronti di più persone. I due arrestati, inoltre, sono accusati di porto abusivo d'arma atta ad offendere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento