Cesenatico passa al led e dimezza i consumi energetici: sostituti oltre 8.300 punti luce

Il sindaco Gozzoli: "Nel 2020 stiamo procedendo con ulteriori progetti che miglioreranno strade importanti come via Bramante, Torino, via Fossa e altre"

Nel corso del 2019 a Cesenatico i lavori di conversione degli impianti di pubblica illuminazione hanno visto una forte accelerazione. A seguito dell’attivazione del nuovo servizio di sostituzione dei punti luce in collaborazione con la società Citelum iniziata ad ottobre 2017 ha preso il via una prima fase progettuale durante la quale sono state analizzate le informazioni rilevate dalle verifiche periodiche eseguite sugli impianti; ciò ha permesso di identificare le situazioni di non conformità allo stato funzionale e di adeguamento alla norma.

Sulla base delle analisi emerse sono poi stati individuati interventi correttivi relativi a Riqualificazione Energetica mediante la sostituzione dei corpi illuminanti non energeticamente efficienti e/o l'installazione di regolatori di flusso punto-punto, come previsto dalle normative regionali; Messa in Sicurezza: attraverso la sostituzione dei sostegni ammalorati dei pali di illuminazione con nuovi sostegni; Adeguamento Normativo: mediante la sostituzione di apparecchi illuminanti, quadri e/o linee elettriche non conformi alle norme vigenti in materia di sicurezza elettrica.

Gli interventi effettuati dall'avvio del servizio in totale hanno permesso la sostituzione di 8334 punti luce, la sistemazione di 59 quadri elettrici e di 345 sostegni dei pali. Sono, inoltre, stati analizzati i consumi energetici mese per mese che hanno subito una forte riduzione dallo stato di fatto iniziale; infatti, con il vecchio sistema al sodio, il consumo era pari a 4.978.148 kWh rispetto al nuovo impianto a Led che ha evidenziato al 31/12/2019 un consumo pari a 2.781.566 kWh con una riduzione ed un risparmio energetico in termini percentuali del 44%. Un dato estremamente positivo considerato che gli interventi di riqualificazione e di adeguamento sono, ad oggi, ancora in corso. "La conversione degli impianti della pubblica illuminazione è un’azione importante, non solo per ridurre il consumo energetico ed abbattere le emissioni di CO2 in atmosfera – afferma l'assessore ai Lavori Pubblici Valentina Montalti – ma ci consente anche di verificare e tenere sempre adeguato e manutentato un sistema impiantistico che, in numerosi casi, era sia vetusto che inadeguato; inoltre la nuova illuminazione ci permette di ripensare a parti della città anche dal punto di vista di miglioramento delle qualità architettoniche e di sicurezza e ci consente di valutare la possibilità di implementare le linee di illuminazione ove non presenti".
"L’investimento sulla pubblica illuminazione ci ha permesso di intervenire in maniera diffusa su tutto il territorio comunale consentendo di migliorare le condizioni di illuminazione in vari punti – sottolinea il sindaco Matteo Gozzoli – Nel 2020 stiamo procedendo con ulteriori progetti che miglioreranno strade importanti come Via Bramante, Torino, via Fossa e altre".

Tra i servizi erogati vi è, inoltre, un efficace sistema di segnalazioni. È, di fatto, possibile segnalare un mal funzionamento telefonando al numero verde 800.978.447, attivo 24 ore su 24 o inviando una mail all’indirizzo segnalazioni.guasti@citelum.it .
Le segnalazioni per l’anno 2019 sono state 4.536 di cui in codice Verde 3.391, in codice Giallo 55 e in codice Rosso 1.090.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento