Cesenatico, il sindaco Gozzoli incontra l’Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche

L’Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche è attiva nell’ambito della promozione sociale e, da anni, svolge numerose attività, con l’obiettivo di mantenere vivi i valori della Cavalleria e della Repubblica

Martedì il sindaco Matteo Gozzoli ha ricevuto in Municipio alcuni membri dell’Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche (A.N.I.OC.). Insieme al delegato provinciale Alfredo Landi, erano presenti all’incontro il vice delegato provinciale Giorgio Beleffi, il segretario provinciale dell’Associazione Ellero Morgagni, il delegato comunale di Forlì Francesco Melis e il delegato del territorio forlivese Domenico Settanni. L’appuntamento si è rivelato una bella occasione in cui i rappresentanti dell’Associazione hanno illustrato al primo cittadino le varie azioni messe in campo sul territorio; azioni che vedono impegnati i membri di A.N.I.OC. nell’importante compito di individuazione sul territorio di persone che si sono distinte nel campo del lavoro e sociale e che, per questo, meritano il titolo di cavalierato. L’Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche è attiva nell’ambito della promozione sociale e, da anni, svolge numerose attività, con l’obiettivo di mantenere vivi i valori della Cavalleria e della Repubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento