Esploso in mare un ordigno americano da 500 libbre

E' stata fatta brillare mercoledì mattina una bomba di aereo di circa 500 libre, risalente al secondo conflitto mondiale di probabile fattura anglo-americana, rinvenuta nel mese di marzo scorso in mare

Nella foto una bomba da 500 libbre

E' stata fatta brillare mercoledì mattina una bomba di aereo di circa 500 libre, risalente al secondo conflitto mondiale di probabile fattura anglo-americana, rinvenuta nel mese di marzo scorso in mare. Le operazioni hanno avuto inizio martedì con le fasi di rimozione dal punto di ritrovamento, nei pressi della condotta di collegamento della Centrale gas del Rubicone con la piattaforma denominata Cervia A, della Società ENI S.p.A. Distretto di Ravenna.

L’attività ha visto l’intervento congiunto della motovedetta CP 713 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico, della motovedetta CC 224 della Compagnia dei Carabinieri di Cesenatico, nonché del mezzo nautico del Nucleo SDAI della Marina Militare. La fase del rimorchio è avvenuta grazie all’ausilio del rimorchiatore ESPADA della Società S.E.R.S. concessionaria del servizio di rimorchio nell’ambito portuale di Ravenna.

Dalla sede della Guardia Costiera, il personale della Croce Rossa Italiana di Forlì e di Cesena ha seguito tutte le fasi operative pronto a fornire assistenza sanitaria. La complessa operazione è stata coordinata dalla Prefettura di Forlì, dove nei mesi scorsi sono state svolte le riunioni tecnico operative per la definizione delle procedure di rimozione e brillamento.

Le condizioni meteo marine hanno consentito di portare a compimento le prime fasi di rimozione dell’ordigno ed il successivo trasporto nel punto individuato dall’Autorità Marittima di Cesenatico ad una distanza di circa 7 miglia nautiche dalla costa ed una profondità di 13,5 metri. Il tutto si è concluso alle 19 circa.

Mercoledì mattina, si è compiuta la fase finale del brillamento e della successiva bonifica dell’area interessata. Le operazioni si sono concluse positivamente intorno alle ore 12,35 con l’esplosione in mare dell’ordigno bellico. Successivamente tutti gli equipaggi hanno fatto rientro in porto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

  • Titolare del chiosco e attrice, una cesenate protagonista in tv ai "Soliti ignoti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento