Cronaca Cesenatico

Cerca di scappare con le amiche senza pagare il pedalò: la bravata le costa cara

Dal parapiglia che ne è nato, è intervenuto un agente libero dal servizio, che ha preso in mano la situazione ed ha richiesto l’intervento di una pattuglia per identificare le ragazze

Cercano di scappare senza pagare il pedalò e finiscono nei guai. Protagonista in negativo dell'episodio, verificatosi venerdì scorso in uno stabilimento balneare di Cesenatico, tre giovani turiste lombarde. Quest'ultime, dopo aver fatto un giro in pedalò, fingendo di avere lasciato il portafoglio in albergo, hanno cercato di scappare senza pagare il corrispettivo, circa 40 euro in totale. L’addetto alla spiaggia, però, non credendo alle loro motivazioni, le ha fermate e nel frattempo, dal parapiglia che ne è nato, è intervenuto un agente libero dal servizio, che ha preso in mano la situazione ed ha richiesto l’intervento di una pattuglia del posto di Polizia Estivo di Cesenatico per identificare le ragazze. In questa circostanza, una delle tre ha dichiarato di essere minorenne all’agente che si era qualificato mostrando il suo tesserino. All’arrivo della pattuglia è tuttavia risultato la vera età della giovane, 20 anni. Questa falsa dichiarazione sulle sue generalità ha quindi comportato per la giovane turista la denuncia per falsa attestazione sulle proprie generalità. Il conto è stato saldato. Le tre ragazze hanno quindi lasciato l’albergo e sono tornate al loro paese.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di scappare con le amiche senza pagare il pedalò: la bravata le costa cara

CesenaToday è in caricamento