Cesenatico, dall'azzeramento della Cosap allo sconto sulla Tari: le misure per le imprese

Il Comune di Cesenatico dopo il lockdown ha scelto di stare al fianco delle attività commerciali di tutta la città

È iniziato tutto con Cesenatico XL fino alla riduzione della TARI approvata in Consiglio Comunale qualche giorno fa, nel mentre anche l’azzeramento della Cosap, la riduzione del 30% dei canoni di concessione e locazione e -25% sul pagamento della TARI per le utenze extra domestiche. Il Comune di Cesenatico dopo il lockdown ha scelto di stare al fianco delle attività commerciali di tutta la città da un lato per fornire respiro nell’immediato e dall’altro con l’intento di favorire il rilancio che abbiamo visto durante la stagione estiva che partita con mille dubbi e perplessità si è invece rivelata migliore del previsto. Le misure che sono state studiate e approvate si possono quantificare in circa € 700.000,00 che non arriveranno nelle case del Municipio. 

Cesenatico XL

Le attività che hanno aderito all’iniziativa di Cesenatico XL, la possibilità di allargarsi in maniera gratuita per garantire il giusto distanziamento e ampliare i propri spazi, sono state in totale 78. Contestualmente a Cesenatico XL sono state istituite durante la stagione estiva nuove zone a traffico limitato per rendere ancora più efficace questa misura e cercare di rendere Cesenatico sempre più all’insegna della mobilità dolce e sostenibile. 

La Cosap

Nel periodo dal 1 marzo 2020 al 31 dicembre 2020 nessuna attività commerciale di Cesenatico pagherà la Cosap, un risultato straordinario in questa fase di ripartenza. Il Decreto Legge n.34/100 aveva esentato concessioni temporanee e quelle per la somministrazione di cibi e bevande, l’Amministrazione aveva rimandato al 30 settembre 2020 le scadenze per le attività rimaste fuori dal decreto, lavorando senza sosta per poter arrivare a estendere a tutti l’esenzione. La manovra della Giunta ha integrato così le misure statali e va a coprire non solo il periodo del lockdown ma anche i mesi estivi in cui l’estate di Cesenatico è ripartita con buoni risultati. Un aiuto concreto per tutto il territorio, un provvedimento al servizio dei cittadini e della collettività. 

Canoni di concessione e locazione e TARI

Anche i canoni di concessione e locazioni hanno visto una sensibile riduzione, -30% con diverse tipologie di attività che ne hanno beneficiato, mentre l’approvazione del -25% sulla TARI per le utenze extra domestiche andrà a beneficio di circa 3000 soggetti presenti sul territorio comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo dovuto fronteggiare l’estate più strana e difficile dai tempi della Guerra e come Amministrazione ci siamo resi conto che avremmo dovuto pensare a qualcosa di strutturato e concreto per aiutare le attività commerciali del territorio che in una località turistica come la nostra rappresentano una parte importante del tessuto economico e sociale. Abbiamo agito con l’intenzione di mettere in piede misure coerenti tra loro, provvedimenti articolati che oltre ad avere grande valenza in sé si integrassero perfettamente con quello che avevamo in mente. Il nostro sforzo economico credo che sia stato importante come il dialogo che va vanti con le associazioni di categoria per continuare tutti insieme a uscire da questa emergenza”, le parole del Sindaco Matteo Gozzoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento