Bell'imbusti, Marescotti pronto ad annullare lo spettacolo in città

E a sputare sul busto. Arriva anche la petizione online per dire no ai busti (www.activism.com/it_IT/). Per trovare dove firmare è sufficiente digitare la parola "Cesenatico" nel campo di ricerca

foto facebook

Cesenatico continua ad essere nell'occhio della bufera per via dei busti di Mussolini e Vittorio Emanuele III, già soprannominati i “capoccioni”. L'argomento continua ad occupare le prime pagine dei quotidiani, è approdato su quelli regionali ed è finito su Radio Capital che ha fatto da megafono portando la questione sul versante economico-turistico. Ora, oltre alle reazioni dell'ambiente politico e dell'Anpi, si aggiunge la minaccia di Ivano Marescotti.

Sulla sua pagina facebook ha scritto: "Se la giunta di Cesenatico insiste e non corregge la proposta di mettere Mussolini in una biblioteca o altro luogo pubblico io disdico la mia presenza con lo spettacolo "La Fondazione" di Raffaello Baldini prevista per il 1 marzo nel teatro Comunale di Cesenatico".

"Io - aggiunge - non sono libero da pregiudizi ideologici e giudizi sul fascismo, anzi li rivendico. Amo e vado spesso a Cesenatico e se metteranno il duce in qualche luogo pubblico, ogni volta che ci vado gli sputerò sopra pensando di sputare a lui, al fascismo e a chi ha deciso di metterlo lì".

Per non farsi mancare nulla c'è anche la petizione online. E' pubblicata sul sito www.activism.com/it_IT/. Per trovare dove firmare è sufficiente digitare la parola “Cesenatico” nel campo di ricerca. “No all'esposizione dei busti di Mussolini e di Vittorio Emanuele III a Cesenatico” è il titolo della petizione che punta a raggiungere 10mila firme. Nel testo c'è la spiegazione dei promotori: “La giunta di centrodestra che amministra il Comune di Cesenatico con una delibera ha deciso di esporre i busti di Mussolini e di Vittorio Emanuele III, il Re che aprì la strada al fascismo e non respinse le leggi razziali diventando così complice della barbarie nazi-fascista.
Chiediamo quindi alla giunta comunale di Cesenatico di non esporre i busti, e difendere così i valori dell'antifascimo che sono alla base della Costituzione di questo paese”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La campagna è attiva dalle 16 circa del 30 gennaio e il destinatario è il sindaco Roberto Buda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento