Porte Vinciane fuori uso. In caso di emergenza si ricorre ai panconi

Onde evitare alluvioni il Comune di Cesenatico pensa a prevenire le emergenze dovute al maltempo. In caso di necessità il canale sarà chiuso per quattro giorni

Cantiere in prossimita delle Porte Vinciane

Cesenatico si prepara al maltempo e lo fa in anticipo visto che le Porte Vinciane al momento sono fuori uso almeno fino a fine novembre. Per impedire che la città lungo il canale si allaghi, il Comune corre ai ripari e si attrezza per innalzare i panconi che di solito vengono utilizzati per sbarrare l’acqua a monte e a valle delle porte consentendone le attività di assistenza. “Non vogliamo creare allarmismi o allerta - ha detto il sindaco Buda - ma comunicare che vogliamo garantire sicurezza alla città”.

Cesenatico quindi è sul ‘chi va là’ almeno fino ai primi di dicembre quando, secondo il Comune, il sistema delle porte Vinciane sarà a regime e consentirà la chiusura del canale in sette minuti. Un record. Per ora invece ci si deve accontentare del solito iter con le sue procedure lunghe anche 48 ore. Infatti per spostare i sei panconi d'acciaio, che pesano diverse tonnellate, ci vuole una gru che è da spostare e da montare; le sei strutture poi vanno infilate nelle guide metalliche sempre tempo e vento sotto i trenta nodi permettendo.

Fondamentale quindi anticipare le perturbazioni di 48 ore. Intanto, il cantiere in corrispondenza della capitaneria di porto è pronto a ospitare la postazione della gru. “Questo non è uno stato di incertezza - ha detto Luigi Tonini, diretttore del settore Protezione Civile - ma in caso di massima emergenza si torna a sirena, campanile e combinatore telefonico”.

Elemento non trascurabile è che in caso ci sia la necessità di posizionare i panconi, il canale resta chiuso per quattro giorni. Nessuno esce ma non si può neppure attraccare. Quindi chi è in mare deve far rotta verso Rimini o Ravenna ma, ad ogni modo, l’amministrazione punta sul sistema di comunicazione con la capitaneria di porto. Assicura che ogni imbarcazione sia consapevole delle misure straordinarie. Se ci fosse massima necessità, attivare e disattivare, ad allarme rientrato, il sistema dei panconi costerà 20mila euro.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento