rotate-mobile
Cronaca Cesenatico

Ennesima stangata fiscale: a Cesenatico raddoppia l'addizionale Irpef

Si annuncia una nuova stangata fiscale, questa volta sui redditi generale delle persone nella città guidata dal sindaco Roberto Buda. A dare l'annuncio sono i sindacati con i tre responsabili cesenati di Cgil, Cisl e Uil

Raddoppierà l'addizionale Irpef a Cesenatico. Si annuncia una nuova stangata fiscale, questa volta sui redditi generale delle persone nella città guidata dal sindaco Roberto Buda. A dare l'annuncio sono i sindacati con i tre responsabili cesenati Lidia Capriotti (CGIL Cesena), Filippo Pieri (Cisl Romagna) e Marcello Borghetti (UIL Cesena).

Spiega una nota: “Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro con l’amministrazione comunale di Cesenatico, rappresentata dall’Assessore Lina Amormino, per un confronto sul Bilancio di previsione 2015. Nel corso dell’incontro, tenutosi l’ultimo giorno utile per rispettare i tempi di presentazione del bilancio previsti dalla normativa, l’assessore ha comunicato l’intenzione dell’Amministrazione di aumentare l’addizionale Irpef comunale fino al limite massimo consentito passando dallo 0,4%, applicato fino al 2014, allo 0,8% con un aumento significativo delle tasse a carico dei contribuenti residenti a Cesenatico”.

Forte il dissenso delle rappresentanze: “CGIL CISL UIL, pur consapevoli delle difficoltà dei Comuni a redigere bilanci di previsione con norme nazionali sempre più aggressive nei tagli delle risorse per gli enti locali e poco chiare nel definire i rapporti economici, ritengono che la scelta del raddoppio dell’aliquota dell’addizionale Irpef proposta dal Comune di Cesenatico sia sbagliata in quanto, ancora una volta, va a penalizzare “i soliti noti”, quelli che le tasse le pagano e le hanno sempre pagate, colpendo in particolare lavoratori dipendenti e pensionati. Già dai confronti sui bilanci degli anni passati, come organizzazioni sindacali, avevamo indicato strade diverse e alternative all’inasprimento dell’addizionale Irpef, come l’utilizzo della tassa di soggiorno, l’innalzamento delle aliquote IMU, una più efficace azione sulla riduzione dei costi e sulla lotta all’evasione fiscale. Consigli raccolti solo in parte dall’amministrazione comunale; ci auguriamo pertanto che, durante l’iter di approvazione del bilancio preventivo 2015, il Consiglio Comunale, attraverso appropriati emendamenti al progetto di bilancio, sappia correggere sensibilmente la scelta della Giunta di recuperare dai cittadini di Cesenatico oltre un milione di euro attraverso l’innalzamento dell’addizionale Irpef”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesima stangata fiscale: a Cesenatico raddoppia l'addizionale Irpef

CesenaToday è in caricamento