CesenaLab, insediati il nuovo Consiglio Generale e il nuovo Comitato Direttivo

Nei giorni scorsi si è insediato il nuovo Consiglio Generale, composto da 20 membri, in rappresentanza dei 15 enti che hanno sottoscritto la convenzione nel settembre scorso

Al via il nuovo corso di CesenaLab, dopo l’allargamento della compagine ai principali soggetti rappresentativi del mondo economico locale. Nei giorni scorsi si è insediato il nuovo Consiglio Generale, composto da 20 membri, in rappresentanza dei 15 enti che hanno sottoscritto la convenzione nel settembre scorso: nel dettaglio, ne fanno parte il Responsabile Scientifico del progetto; due membri nominati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena; tre membri nominati dal Comune di Cesena (di cui uno individuato tra i consiglieri di minoranza); un membro nominato da ognuno degli altri soggetti firmatari della convenzione.

Primo compito del consiglio è stata la nomina del Comitato Direttivo: sono stati chiamati a farne parte il professor Dario Maio (Responsabile scientifico, nominato dal Campus), Lorenzo Tersi (nominato dall’amministrazione comunale), Stefano Bernacci (individuato dalla Fondazione Cassa di Risparmio), Maddalena Forlivesi, Barbara Calzi, Matteo Cecchini e Antonio Zampiga (nominati dagli altri partner). Il ruolo di presidente del Comitato è stato affidato al professor Maio, mentre Lorenzo Tersi ricoprirà quello di Vicepresidente. Già fissata la data della prima riunione del Comitato, prevista per il 9 gennaio, quando si avvieranno ufficialmente i lavori del rinnovato incubatore.

"L’insediamento del nuovo Consiglio Generale e del nuovo Comitato Scientifico - sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore all’Università e Ricerca Francesca Lucchi - rappresenta una tappa fondamentale per il futuro di CesenaLab, ponendo le basi per il suo prossimo sviluppo. Lo spirito collaborativo dimostrato da tutti i partner sia nella fase di messa a punto della convenzione, sia al momento dell’insediamento, confermano come la strada intrapresa sia nella giusta direzione. Siamo certi che in questo modo le start up di CesenaLab (al momento sono 11 quelle incubate) avranno nuove opportunità, offerte dalla cooperazione concreta di tutti i rappresentanti economici sul territorio".

"In questo contesto - proseguono gli amministratori - ci preme evidenziare anche la rinnovata collaborazione con l’Università, che ha costituito fin dall’inizio un punto di riferimento irrinunciabile. E desideriamo ringraziare calorosamente il professor Luciano Margara, che ha operato a CesenaLab dalla sua costituzione ad oggi: il lavoro da lui svolto con passione e serietà ci ha portati nelle condizioni di dimostrare l’efficacia del progetto, rinnovandone lo spirito. Il passaggio di testimone con il professor Maio è dimostrazione della qualità e competenza del settore universitario, nonché dell’inclusività dell’università stessa nei progetti sul territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento