"Voglio fare un polo produttivo in Tunisia": truffa così tre aziende

Il soggetto interpella una serie di professionisti in quanto spiega di avere l’opportunità di realizzare un polo produttivo in Tunisia, specializzato nella lavorazione del legno per l’edilizia

Persona distinta, apparentemente molto competente, che vanta contatti e opportunità economiche all’estero. Il realtà, per la polizia, solo un truffatore, uno di quelli che riesce a tenere il “gioco” per mesi, fino a quando svanisce nel nulla quando ottiene quello che cerca. E’ questo l’identikit di un 48enne di Pomezia (Roma), finito denunciato dagli agenti del Commissariato per il reato di truffa. Tutto si verifica nel mese di gennaio.

Il soggetto interpella una serie di professionisti in quanto spiega di avere l’opportunità di realizzare un polo produttivo in Tunisia, specializzato nella lavorazione del legno per l’edilizia. Chiede quindi consulenze e studi di fattibilità ad uno studio associato di architetti di Cesena, ad un’impresa della meccanica, sempre a Cesena e ad un produttore di macchinari specializzati per l’industria del legno a Rimini. Acquisisce così studi, previsioni, progetti, per un valore di circa 50.000 euro, ma poi svanisce nel nulla.

Non tanto un imprenditore insolvente, ma un vero e proprio truffatore, dal momento che si scopre che a tutti questi soggetti si era presentato con un nome falso, rappresentante di una ditta che non esiste. Cosa abbia fatto di questo progetto “chiavi in mano” per la realizzazione di un polo produttivo all’estero resta da capire. Forse se lo sarà rivenduto a qualcuno che glielo aveva commissionato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Commissariato di Cesena arriva a lui grazie ad un prezioso database dei truffatori che ha la Polizia, che archivia foto e modus operandi dei tanti che mettono a segno raggiri nel mondo dell’economia. L’ulteriore conferma arriva infine dalla trasmissione Report di Rai Tre, che parla di banche e raggiri. Questa persona spunta anche nella cronaca di Report. I truffati l’avrebbero riconosciuto guardando la tv.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento