Sos dalla galleria: "Già alle 17 non ci sentiamo sicuri"

"Sporcizia, mancanza di sicurezza e scarsa illuminazione". Non si sta parlando di una periferia degradata, ma è quanto segnalato da alcuni negozianti nella galleria che collega corso Cavour a Via Marinelli

“Sporcizia, mancanza di sicurezza e scarsa illuminazione”. Non si sta parlando di una periferia degradata, ma è quanto segnalato da alcuni negozianti nella galleria che collega corso Cavour a Via Marinelli. E' una galleria storica che è a un centinaio di metri dalla Barriera. Le vetrine spente sono circa una decina mentre quelle aperte si contano su una mano. Tra queste c'è chi il prossimo anno festeggia i 30 anni di attività e ancora tutte le mattine alza la serranda.

“Non sono scappata da qui e non so perché – lamenta la negoziante – se entra un malvivente non ho alternative, devo dargli tutto. Non mi sento sicura perchè i negozi rimasti sono pochi, l'illuminazione in galleria è scarsissima e già dalle 17 c'è da avere paura”.
Nella galleria c'è una telecamera di sicurezza, ma pare sia di un privato; copre quindi uno spazio risicato. “Una volta c'era una sarta, un parrucchiere, una tipografia e degli uffici, ora sono rimaste vetrine vuote e pochi negozi”. Passando da lì, l'occhio non può che non cadere sulle targhe tipiche dei condominii che hanno anche degli uffici al proprio interno. Su nove spazi disponibili, cinque sono occupati da cartelli affittasi/vendesi o sono vuoti.

E in galleria il panorama è desolante con qualche vetrina che resiste alla crisi. “Con degli spazi bui e poco valorizzati – provoca la negoziante – in vetrina posso mettere anche Brad Pitt, ma chi lo nota? Sono stati spesi soldi per fare marciapiedi “di lusso” appena fuori la galleria, ma dentro il pavimento è vecchio, pericoloso e rattoppato. Quando nevicava sembrava di stare su una pista da ghiaccio”.

In un bar vicino sono di poche parole, ma efficaci. “Abbiamo investito tanto nell'attività che portiamo avanti con coraggio. Per capire cosa migliorare basterebbe che il sindaco, o chi per lui, passasse di qua”.
La storica pasticceria Luciano invece rilancia. Dopo decenni di attività si sta preparando al rinnovo dei locali. E non è escluso che altre novità si susseguano nei prossimi mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento