Dal Comune un milione e mezzo di euro per l'edilizia scolastica

Il 2011 si chiude con il varo di un sostanzioso pacchetto di interventi di edilizia scolastica: quattro i progetti che hanno ricevuto il benestare della Giunta comunale nelle ultime settimane

Il 2011 si chiude con il varo di un sostanzioso pacchetto di interventi di edilizia scolastica: quattro i progetti che hanno ricevuto il benestare della Giunta comunale nelle ultime settimane, per un importo complessivo di quasi 1 milione e mezzo di euro. A beneficiarne la scuola per l’infanzia Porta Fiume, la scuola media di San Domenico, il plesso di Borello che accoglie materna ed elementare e la scuola media Plauto.

“Si tratta di un impegno economico considerevole, specialmente in questo momento di forti limitazioni per gli investimenti del Comune. Ma la cura del patrimonio esistente – affermano il sindaco di Cesena Paolo Lucchi e l’assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – è un compito fondamentale dell’Amministrazione comunale, tanto importante quanto quello di progettare nuove opere. E questo è vero soprattutto nel campo dell’edilizia scolastica, perché le opere programmate servono a rendere sempre più sicuri e accoglienti gli istituti frequentati quotidianamente da migliaia di bambini e ragazzi cesenati”.

Entrando nel dettaglio, per la scuola per l’infanzia Porta Fiume è stato approvato il progetto preliminare-definitivo di manutenzione straordinaria, per un importo di 100mila euro. In programma la completa ristrutturazione del tetto (con il rifacimento del mantellato di copertura, l’inserimento di isolamento termico, l’impermeabilizzazione, ecc.) il rifacimento delle parti di intonaco esterno ammalorate, la tinteggiatura del fabbricato con l’installazione degli aghi per allontanare i piccioni, l’installazione ei controsoffitti nei locali ad uso didattico, la sostituzione degli infissi più vecchi, la sistemazione esterna dell’ingresso principale, con la costruzione di un marciapiede protetto.

Rientra nel quadro delle manutenzioni straordinarie anche il progetto preliminare – definitivo messo a punto per la scuola secondaria di 1° grado di San Domenico, che negli ultimi anni era già stata sottoposta a opere di restauro e di messa in sicurezza contro il rischio sismico. Questa volta – secondo un programma stilato in accordo con il dirigente scolastico - si interverrà sui locali del primo piano (rimasti esclusi dai precedenti lavori di manutenzione),  con il rifacimento di pavimenti, intonaci, porte e altri elementi edilizi degradati. Si approfitterà dell’occasione anche per la razionalizzazione di alcuni spazi didattici, sempre nel rispetto dei vincoli storici e strutturali che interessano l’antico edificio (risalente al Cinquecento). Anche in questo caso l’importo è di 100mila euro.

Punta invece al miglioramento della resistenza in caso di sisma l’intervento programmato per l’edificio che ospita la scuola materna e la scuola elementare di Borello. In previsione, la manutenzione straordinaria della copertura in legno/ferro, per conferire un miglioramento strutturale complessivo, e l’irrigidimento di alcuni setti murari. Per l’esecuzione di queste opere lo stanziamento è di 350mila euro.

“Ma il progetto più consistente, non solo da un punto di vista finanziario – sottolineano il Sindaco e l’Assessore – è quello per la riqualificazione energetica della scuola media di via Plauto. Esso rientra nel programma europeo “School of the future”, di cui il Comune di Cesena è partner, e delinea un intervento esemplare di efficientamento energetico, che porterà a ridurre del 75% i consumi per il riscaldamento e del 66% i consumi energetici complessivi. Per raggiungere questo obiettivo, si provvederà a isolare murature, tetti e pavimenti con un cappotto esterno sostituire gli infissi esistenti con nuovi infissi ad alto isolamento, a riqualificare l’impianto di riscaldamento con nuove caldaie, nuovo sistema di telegestione e nuove valvole termostatiche sui radiatori. Infine, è prevista l’installazione sul tetto di un impianto fotovoltaico di 50 kW di potenza (in grado di coprire oltre l’80% del fabbisogno di elettricità della scuola). L’importo complessivo del progetto è di 900mila euro, di cui 407mila provenienti da finanziamento europeo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento