rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Schiaffo in discoteca. Seba Rossi ancora davanti al giudice

Ieri, in tribunale a Ravenna ha dovuto rispondere di lesioni ai danni di un ragazzo di Mantova. Ha lamentato di essere stato colpito da un violento schiaffo all'uscita da una discoteca di Milano Marittima

Sebastiano Rossi davanti al giudice. Ieri, lunedì in tribunale a Ravenna ha dovuto rispondere di lesioni ai danni di un ragazzo di Mantova. Ha lamentato di essere stato colpito da un violento schiaffo all'uscita di una discoteca di Milano Marittima. Quella manata sarebbe partita proprio dall'estremo difensore del Milan e del Cesena. Un colpo solo, ma comunque pesante visto che, secondo i referti, ha causato al ragazzo ben 50 giorni di malattia. Insomma si tratterebbe di una vera e propria tramvata.

L'udienza davanti al Gup è slittata al 5 febbraio, ma intanto ieri, Seba assistito dall'avvocato Marco Martines, ha dato la propria versione dei fatti. Avrebbe ammesso la manata, ma per allontanare un gruppo di ragazzi con i quali era scaturito un diverbio. Questi gli avrebbero detto di “essere finito”. Il rinvio è dovuto al fatto che Rossi cerca il raggiungimento di un accordo economico con la parte lesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiaffo in discoteca. Seba Rossi ancora davanti al giudice

CesenaToday è in caricamento