Schiaffo in discoteca. Seba Rossi ancora davanti al giudice

Ieri, in tribunale a Ravenna ha dovuto rispondere di lesioni ai danni di un ragazzo di Mantova. Ha lamentato di essere stato colpito da un violento schiaffo all'uscita da una discoteca di Milano Marittima

Sebastiano Rossi davanti al giudice. Ieri, lunedì in tribunale a Ravenna ha dovuto rispondere di lesioni ai danni di un ragazzo di Mantova. Ha lamentato di essere stato colpito da un violento schiaffo all'uscita di una discoteca di Milano Marittima. Quella manata sarebbe partita proprio dall'estremo difensore del Milan e del Cesena. Un colpo solo, ma comunque pesante visto che, secondo i referti, ha causato al ragazzo ben 50 giorni di malattia. Insomma si tratterebbe di una vera e propria tramvata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'udienza davanti al Gup è slittata al 5 febbraio, ma intanto ieri, Seba assistito dall'avvocato Marco Martines, ha dato la propria versione dei fatti. Avrebbe ammesso la manata, ma per allontanare un gruppo di ragazzi con i quali era scaturito un diverbio. Questi gli avrebbero detto di “essere finito”. Il rinvio è dovuto al fatto che Rossi cerca il raggiungimento di un accordo economico con la parte lesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento