Cesena scelta come esempio di Comune "smart" da Radio 24

Tema al centro della puntata era il ritardo con cui la pubblica amministrazione italiana ha sviluppato progetti di innovazione tecnologica con particolare riferimento ai progetti dell’Agenda Digitale italiana e del Piano triennale dell’Informatica

Cesena come esempio positivo di Comune smart. Nei giorni scorsi Alessandro Francioni, dirigente del settore Servizi al Cittadino e Innovazione Tecnologica di Palazzo Albornoz, è stato invitato a partecipare alla trasmissione radiofonica “La versione di Oscar” condotta dal giornalista economico Oscar Giannino. Fra gli altri ospiti il professor Luca Gastaldi dell’Osservatorio E-government del Politecnico di Milano e Gianni Dominici, Direttore Generale di Forum Pa. Tema al centro della puntata era il ritardo con cui la pubblica amministrazione italiana ha sviluppato progetti di innovazione tecnologica con particolare riferimento ai progetti dell’Agenda Digitale italiana e del Piano triennale dell’Informatica. L’Italia si colloca purtroppo al 25esimo posto su 28 paesi europei in riferimento a diversi parametri che misurano lo sviluppo tecnologico della PA e le potenzialità e servizi offerti a imprese e cittadini.

“Ma in questo scenario scoraggiante – sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e il vicesindaco Carlo Battistini -, per fortuna ci sono delle eccezioni, e Cesena, recentemente premiata con il premio Agenda Digitale Italiana 2017 imponendosi su oltre 100 candidati, è una di loro. Proprio per questo il dottor Francioni è stato invitato alla trasmissione, portando l’esperienza cesenate come esempio positivo. Non a caso, il nostro Comune è subentrato lo scorso 26 aprile nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, primo fra quelli di grandi dimensioni a migrare i propri dati nell’archivio detenuto dal Ministero dell’Interno. Ad oggi i comuni subentrati sono 62 comuni e di questi, diversi sono della nostra regione, fra cui due comuni capoluogo. Per i cittadini, l’ingresso in ANPR offre opportunità impensabili prima: ad esempio consente di poter richiedere certificati anche per cittadini residenti in altri comuni (purchè ovviamente aderenti). Ma questo è solo uno dei traguardi raggiunti sul fronte dell’innovazione tecnologica. In questi anni, infatti, abbiamo sviluppato un ampio ventaglio di progetti in ambito digitale, sempre guidati dall’obiettivo primario di creare nuovi diritti e possibilità per il cittadino: pensiamo solo  ai numerosi servizi on line messi a disposizione dei cesenati attraverso il sito del Comune e sempre più utilizzati dai cittadini".

Il punto della situazione dei principali progetti digitali

Gli amministratori ricordano che "Cesena rilascia la carta elettronica dal 2006. Da luglio 2016 siamo partiti con il rilascio del nuovo documento. Ad oggi le tessere rilasciate sono 8943; contestualmente da qualche settimana è partito il servizio di video messaggio con cui avvisiamo i cittadini della scadenza della carta d’identità. Il video viene recapitato via sms, mail o su carta con la possibilità di scansionare il timbro digitale e avviare il filmato che informa il cittadino dei requisiti per il rinnovo". Tra i progetti anche Spid (Sistema Pubblico di Identità digitale), che permette ai cittadini di accedere on line ai servizi erogati (al momento le utenze Federa a Cesena sono 10900, in tutta la Regione oltre 1 milione). Per quanto concerne i servizi on line, "il Comune ogni anni procede al rilascio di nuovi servizi. Recentemente è stato pubblicato il servizio Entroincentro che consente di entrare e parcheggiare in zona Ztl. Già on line il servizio per Ztl degli Hotel e Bed&Breakfast (1151 richieste nel 2017). Tra qualche settimana partirà il servizio di pagamento on line dei rinnovi dei permessi Ztl. A tal proposito la Giunta sta valutando di introdurre dal prossimo anno (1 gennaio 2019) un forte incentivo economico. Si ipotizza uno sconto del 25% sulle tariffe per chi richiedere accederà on line. Sempre in merito ai servizi on line stanno avendo grande successo quelli dell’area Scuola. Per le iscrizioni alle scuole materne comunali si registra l’83% di richieste on line; per le iscrizioni alla mensa il 76%; per i servizi di pre –scuola il 74% e per il post scuola  il 90%; per la richiesta di trasporto scolastico il 76%. Lo scorso anno le richieste di iscrizioni ai centri estivi toccarono il 71%".

"Sul tema dei servizi anagrafici, oltre ai servizi di prenotazione per il rilascio della CIE o per il matrimonio civile, grande apprezzamento anche per la certificazione on line - proseguono -. Nel 2017 sono stati 5290 i certificati self service prodotti ai cittadini. Ricordiamo che questi certificati sono gratuiti (ad esclusione dell’eventuale imposto di bollo). I pagamenti on line stanno lentamente decollando (i dati sono in corso di elaborazione). Oggi è possibile pagare on line una multa visionando anche copia del verbale ed eventuale foto dell’infrazione. E’ possibile pagare on line la Cosap e le rette scolastiche e la mensa. Sempre on line è possibile effettuare una segnalazione o presentare un reclamo o accedere al portale del contribuente per la posizione Tari".

"Sul lato imprese, tutti i procedimenti sono, di fatto, erogabili on line tramite la piattaforma regionale Suaper. Nel 2017 l’80% delle pratiche sono state avviate via Internet - ricordano Lucchi e Battistini -. Nel 2015 erano solo il 38,2%. Nel frattempo, la Regione ha cambiato l’architettura tecnologica e stiamo lavorando per risolvere i problemi riscontrati. Con un po’ di pazienza contiamo di ritornare in piena efficienza nelle prossime settimane. Le valutazioni di qualità percepita da parte dei cittadini si attestano sul 8 su una scale di 10 punti e questo ci dà grande soddisfazione al pari del crescente utilizzo". Nel 2018 è previsto l’avvio di nuovi servizi: richiesta e rilascio del primo permesso Ztl; aggiornamento delle targhe del permesso Ztl; richiesta di accesso agli atti per lo Sportello Edilizia; pagamento abbonamento trasporto scolastico; Bollino Rosa; visura catastale; cambio di residenza; richiesta contributi; e numerazione civica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento