Colpo in farmacia, mille euro il bottino

Armato di cutter ha ordinato a una dipendente di aprire la cassa. I testimoni: "era un disgraziato ma non era aggressivo. A volte sono più nervosi i clienti"

Rapina pochi minuti dopo l’apertura pomeridiana di mercoledì nella farmacia Sant’Egidio all’angolo tra via Manuzzi e Via Sirotti. Alle 15.40 circa un uomo alto, biondo, sui quaranta, con indosso una felpa nera e coperto da un cappuccio si è diretto dietro il bancone, ha avvicinato una farmacista e le ha puntato un cutter intimandole di aprire la cassa. Si pensa ad un bottino di più di mille euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Non era aggressivo - ha detto una dipendente - a volte sono più nervosi i clienti. Aveva più fifa che rabbia”. Sul posto è intervenuto il Commissariato di Polizia che sta seguendo le indagini. “Non sembrava un drogato ma più che altro un disgraziato che ha bisogno di soldi”, ha commentato chi si trovava all’interno della farmacia quando è avvenuto il fatto. “Si è diretto subito dietro il bancone, a prima vista l’ho scambiato per un fornitore - continua - ma poi mi ha detto di aprire la cassa. Io non gli ho risposto e si è diretto verso l'altra cassa dove c’era la mia collega e l’ha minacciata. Non era nervoso ma spaventato”.

All’interno erano in due dipendenti più un paio di clienti. Uno di questi aveva notato il malvivente aggirarsi fuori dalla farmacia con fare sospetto. Forse aveva attirato l’attenzione proprio per indossare quel cappuccio, inspiegabile visto il clima. A detta dei presenti il rapinatore potrebbe essere italiano, ma anche rumeno. Purtroppo ha detto troppe poche parole per tradire l’accento.

Nonostante i primi minuti dall’apertura e la presenza di clienti, pare che avesse beccato il momento giusto per fare la rapina visto che, secondo una dipendente, dalle 11 alle 12.30 della mattina c’era stato parecchio lavoro. Secondo una prima stima l’incasso perduto e tramutato in bottino è di più di mille euro. Per alcuni testimoni, il rapinatore si sarebbe dileguato con uno scooter verso la Coop che si trova a poche decine di metri di distanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento