Fumata nera tra sindacati e polizia municipale

Al centro c'è l'assetto della Polizia Municipale di Cesena e, nello specifico, la riorganizzazione del corpo di Pm, che i sindacali hanno giudicato negativamente

A seguito della proclamazione dello stato di agitazione indetto da funzione pubblica Cgil, Cisl, Uil e Sulpm c'è stato un tentativo di mediazione nella giornata di giovedì presso la Prefettura di Forlì Cesena. Il tentativo di conciliazione, previsto dalla legge per dirimere la vertenza prima di attivare eventuali iniziative di agitazione, non ha avuto buon esito. Al centro c'è l'assetto della Polizia Municipale di Cesena e, nello specifico, la riorganizzazione del corpo di Pm, che i sindacali hanno giudicato negativamente.

Pollice verso sia per la "determina del Comandante, intervenuta in assenza di un percorso condiviso e a confronto ancora in atto, sia per la riorganizzazione sulla professionalità dei dipendenti modificando in negativo il trattamento economico accessorio di alcuni dipendenti e creando aspettative in altri, senza che nel contempo sia stato condiviso un coerente accordo economico fra le parti; a ciò si aggiunge una modifica degli orari di lavoro del servizio gestione atti, contenzioso e ufficio comando, con pesanti ripercussioni su un’altra parte dei dipendenti, ed altre problematiche quali la previdenza integrativa, l’esternalizzazione della gestione del ciclo sanzioni". 

In sede Prefettizia Cgil Cisl Uil e Sulpm hanno chiesto la revoca della determina contestata, motivando tale richiesta con l’entità e la complessità delle problematiche aperte che a giudizio delle scriventi impongono la riapertura di un confronto che, proprio perché complesso, ha la necessità di tempi articolati; a tale richiesta l’Amministrazione ha risposto negativamente pur non negando la volontà di proseguire il confronto. Pur esprimendo apprezzamento per l’opera di mediazione del Prefetto, Cgil Cisl Uil e Sulpm hanno ribadito non sufficiente la sola disponibilità al confronto nel momento in cui si ribadisce una determina che di fatto pregiudica lo stesso confronto, pertanto il tentativo di conciliazione si è chiuso con esito negativo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cgil Cisl Uil e Sulpm auspicano prima di intraprendere concrete iniziative di agitazione, possano giungere dall’Amministrazione segnali di apertura, attraverso risposte che affrontino concretamente e positivamente problemi aperti e noti da molto tempo alla medesima Amministrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento