"Pioggia di multe allo stadio? Ma i parcheggi dove sono?"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un lettore che fotografa la situazione durante le partite al manuzzi e propone alcuni accorgimenti per mettere d'accordo residenti, comune e tifosi

Riceviamo una lettera firmata da un lettore che pone alcuni quesiti sul problema sosta e multe nelle vie limitrofe il Manuzzi durante le partite di calcio. Non mancano le proposte e un'analisi della situazione sul campo.

Il problema. "Mercoledì 6 marzo la partita del Cesena ha portato con sé l’ennesimo carico di multe per divieto di sosta. Ho parcheggiato e rifatto a piedi la strada, sui due lati, cercando una chiara segnalazione di divieto. Trovo solamente in testa ed in coda a Viale Abruzzi la segnalazione di percorso pedonale, che non permette la sosta, ma verosimilmente induce i tifosi in errore, in quanto puntualmente la riempiono di auto".

"C’è ancora parcheggiata qualche autovettura di chi ancora non si è mosso per tornare a casa, ovviamente marchiata con il doppio foglietto bianco e giallo che fa sparire dal portafoglio la non trascurabile cifra di 84 euro. Accartocciate, illeggibili sotto la pioggia, alcune multe scaraventate a terra testimoniano il disappunto di chi le ha trovate sul parabrezza".

I quesiti. "Due domande mi colgono al rientro a casa: non sarebbe utile segnalare chiaramente il divieto di sosta, mediante più cartelli? E’ questa la risposta dell’Amministrazione Comunale a chi chiede una soluzione al problema? Ripenso alle tante volte in cui ho visto tifosi parcheggiare a Ponte Pietra e dirigersi verso lo stadio".

"Ripenso a quella sera in cui il Sindaco Lucchi, Assessori, Polizia Municipale e rappresentanti dell’A.C. Cesena incontrarono i residenti del Quartiere Fiorenzuola per affrontare i problemi derivanti dalla cronica mancanza di parcheggi. Per preparare quella serata passai una sera a fotografare le auto parcheggiate ovunque, sui giardini, sulle isole spartitraffico, sulle piste ciclabili, per suffragare la tesi dei residenti esasperati da tale sensazione".

I numeri. "Cercai inoltre quella sera i posti auto lasciati liberi, per verificare la tesi che il tifoso non ha voglia di fare due passi a piedi per raggiungere lo stadio. Così mi era stato riferito. Cercando anche nei piccoli parcheggi di quartiere poco conosciuti contai solamente 32 stalli liberi nel raggio di un
chilometro dallo stadio.
E li mi resi conto che un inasprimento dei controlli e delle multe per contrastare il parcheggio selvaggio doveva forzatamente essere accompagnato da una proposta che sanasse in parte la reale mancanza di posti auto durante l’evento calcistico".

Le proposte. "Sono passati parecchi mesi da quella riunione pubblica in cui si placò il risentimento dei residenti con la promessa di controlli e multe. Puntualmente arrivati. Soluzioni alla mancanza di parcheggio? Io non ne ho sentita una. C’è un’area a parcheggio di fronte alla Chiesa di Santo Stefano: è privata, forse con un accordo economico con il proprietario è possibile lasciare le auto in sosta in quelle 20 giornate all’anno. Nelle feste paesane le macchine si parcheggiano sui campi agricoli, in zona Case Frini ce ne sono a volontà: tramite compenso forse è possibile stipulare l’accordo".

"Oppure si potrebbero prevedere autobus che partono da parcheggi più lontani ed inutilizzati per portare i tifosi allo stadio. Ritengo che un segnale di parziale soluzione al problema sia doveroso verso chi, recandosi in città per l’evento sportivo, contribuisce anche al sostentamento delle attività limitrofe allo stadio quali bar, pizzerie, ristoranti, chioschi di piadina. Credo che la stessa A.C. Cesena debba impegnarsi economicamente insieme all’Amministrazione Comunale per avviare un miglioramento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’unica soluzione riproposta più di una volta sui giornali è quella di spostare lo stadio, in un posto lontano dalla città: in tal caso, anche i cesenati che oggi vanno allo stadio a piedi o in bicicletta saranno costretti a prendere l’auto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento