Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

I Nobraino dettano le regole del concerto perfetto

Ci sono i gruppi che suonano dal vivo. E ci sono i Nobraino. Ci sono i gruppi d'avanguardia. E ci sono i Nobraino. Ci sono le band funk, nufunk; metal, numetal; folk jazz indie rock. E ci sono i Nobraino

Ci sono i gruppi che suonano dal vivo. E ci sono i Nobraino. Ci sono i gruppi d’avanguardia. E ci sono i Nobraino. Ci sono le band funk, nufunk; metal, numetal; folk jazz indie rock. E ci sono i Nobraino. Una formazione, parliamoci chiaro, molto semplice: chitarra, basso (e che basso), batteria, tromba. E poi c’è Lorenzo Kruger. Kruger il trasformista, Kruger il profeta, Kruger la reincarnazione di Jim Morrison versione mistico-romagnola. Kruger l’artista, il poeta, il cantante che tutto può permettersi.

Almeno tre cambi di abito in un concerto inesauribile, per il gusto della platea piena del Vidia e del gruppo che è sul palco. Lo stile c’è tutto, il suono è crudo perché non è filtrato da particolari effetti che ne sporcano l’essenza: quella che scaturisce dalla pressione sui pistoni della tromba o dal ferro e legno di basso, chitarra e batteria. Restano il talento e la creazione sul pentagramma.

I Nobraino

Se proprio si vuole trovare un neo è il troppo andare oltre le “regole dell’esibizione”. Con un cantante che si butta sul pubblico, riemerge dalla consolle, arringa la folla a colpi di frasi che rasentano il baritonale, si rischia di perdere il senso delle canzoni. Ma per quello ci sono i cd e non i concerti live. I Nobraino si sono esibiti sabato sera al Vidia, in uno degli ultimi rock club d’Italia con un curriculum invidiabile. E proprio i Nobraino meritano di essere uno dei nomi impressi all’entrata del club.

Sfidano il detto “in musica è stato inventato tutto” a colpi di pistola a salve, con campanelle delle scuole al microfono già martoriato dalle bacchettate della batteria. Un bel po’ di strada nell’ambiente ne hanno fatta; manca quello scalino in più per scrollarsi di dosso l’underground, ma forse ha più valore il saper riunire sotto un unico tetto padri e figli, giovani e diversamente giovani per ascoltarli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Nobraino dettano le regole del concerto perfetto
CesenaToday è in caricamento