Cronaca

Lite in famiglia, dopo venti giorni in coma muore Mauro Minotti

Era intervenuto al piano superiore della propria abitazione attirato dal litigio che aveva come protagonisti il proprio figlio e sua moglie. La rissa è scattata con l'arrivo del cognato Luigi Amoroso

E' morto Mauro Minotti, l'anziano colpito una ventina di giorni fa nella propria abitazione di Gattolino a seguito di una lite familiare. La notizia è riportata dal Carlino di Cesena. L'anziano era intervenuto al piano superiore della propria abitazione attirato dal litigio che aveva come protagonisti il proprio figlio e sua moglie. Secondo indiscrezioni, all'origine della lite c'era la volontà dell'uomo di lasciare moglie. I due erano sposati da circa un anno e solo da qualche mese avevano una figlia.

La casa è diventata teatro di un corpo a corpo quando è intervenuto il fratello della donna, Luigi Amoroso di 37 anni. Secondo gli inquirenti proprio lui avrebbe colpito l'anziano che è caduto riportando un trauma che lo porterà prima in coma e, dopo venti giorni, fino al decesso. I Carabinieri hanno fermato Amoroso con l'accusa di lesioni gravi, rissa, ma alla luce di questa tragica svolta si insinua anche l'omicidio preterintenzionale. Il ragazzo si trova in carcere a Forlì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in famiglia, dopo venti giorni in coma muore Mauro Minotti
CesenaToday è in caricamento