rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Impressionante scia di morti sulle strade del Cesenate: 8 in meno di un mese, la metà minorenni

Sebastiano era con altri due compagni di classe, tutti coetanei di 15 anni, e dal Mc Donald's – dove erano appena stati - stavano rientrando verso Cesena, ognuno col proprio mezzo a due ruote

E' stata ormai ricostruita la dinamica dell'incidente stradale che ha strappato la vita a Sebastiano Suzzi, ad appena 15 anni, residente a Saiano. Una dinamica quasi assurda, che poteva concludersi con qualche graffio o frattura, ma che purtroppo ha avuto l'esito peggiore e fatale. La Polizia Locale di Cesena ha lavorato tutta la serata di giovedì e poi venerdì mattina. Il fascicolo è aperto e il corpo di Sebastiano ancora nella disponibilità dell'autorità giudiziaria, ma ormai appare chiara la successione degli eventi. 

Dramma sulla Cervese, 1 agosto 2019

Sebastiano era con altri due compagni di classe, tutti coetanei di 15 anni, e dal Mc Donald's – dove erano appena stati - stavano rientrando verso Cesena, ognuno col proprio mezzo a due ruote, in gruppo. Sulla via Cervese, all'altezza del civico 1179, il tragico tocco tra le due moto 50. Entrambi sono rovinati a terra, l'amico sull'asfalto in strada, Sebastiano invece è finito sbalzato a lato, verso il marciapiede, andando ad impattare contro l'esile palo metallico che sorregge il cartello indicante l'attraversamento pedonale. Un palo che si sarebbe piegato facilmente se l'impatto fosse stato col veicolo, ma che invece è rimasto dritto nell'impatto col corpo del ragazzo. L'esatta causa di morte sarà stabilita dagli eventuali esami sul cadavere, ma la circostanza assume tutti i contorni della fatalità: il giovane, come gli altri due compagni, indossava gli obbligatori strumenti di sicurezza, il casco integrale.

Il cordoglio della scuola: siamo profondamente affranti

Le testimonianze raccolte dagli agenti nella trafficata via Cervese, nell'immediatezza dei fatti, non sembrano indicare “ragazzate”, imprudenze particolari o scherzi in corso nel gruppo di amici mentre procedevano. Le analisi obbligatorie non hanno trovato riscontro di droghe o alcol. Dell'accaduto, essendo tutti i coinvolti minorenni, è stata informata la Procura dei Minorenni di Bologna. E' possibile che si vada verso un'accusa di omicidio colposo a carico del compagno di classe che guidava l'altro veicolo, il giovane che si è procurato ferite lievi nella caduta.

La tragedia è avvenuta nel quartiere Sant'Egidio. Erano quasi le 17,30 di giovedì, in via Cervese all'altezza del civico 1179, a pochi passi un negozio di arrotino, in un orario e in un punto trafficato della Cervese. Sebastiano, dopo un pomeriggio al Mc Donald's, era in compagnia di due suoi amici, in una sorta di carovana tra scooter, che viaggiava in direzione Cesena, per andare a trovare un altro compagno. Il 15enne era a bordo del suo Km enduro.

Una lunga scia di morti 

E' un bilancio amarissimo quello dell'ultimo mese sulle strade del Cesenate: in circa 20 giorni si contano ben 8 morti sulle principali arteriel'entroterra e il mare: la Dismano, la Cervese, via Cesenatico e la Cagnona. La metà dei morti, ben 4, erano minorenni.

Una scia di morte sulle strade del Cesenate:
27 luglio - Scontro frontale tra due auto: perde la vita un 57enne
21 Luglio - Andava al mare con la moto, muore un 17enne
15 luglio - Frontale su via Cesenatico: ucciso un uomo
14 luglio: tragedia sulla Dismano: 4 morti in un'auto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impressionante scia di morti sulle strade del Cesenate: 8 in meno di un mese, la metà minorenni

CesenaToday è in caricamento