Icarus e Tutor, nelle casse del Comune quasi 800mila euro. "L'obiettivo è tutelare il centro"

La quota più consistente finora è arrivata da Icarus, che dal 25 marzo al 25 luglio ha portato nelle casse comunali 620mila euro, frutto del pagamento di 6405 verbali

Ammonta a 787mila euro l’importo già incassato dal Comune nel 2013  grazie agli occhi elettronici di Icarus e Tutor. La quota più consistente finora è arrivata da Icarus, che dal 25 marzo al 25 luglio ha portato nelle casse comunali 620mila euro, frutto del pagamento di 6405 verbali. questo dato non fotografa l’attività complessiva di Icarus, perché in realtà le violazioni registrate  sono circa 14mila: in questo conteggio, però, rientrano anche i verbali non ancora pagati, quelli ancora da emettere e quelli in corso di verifica.

Più bassi i numeri del Tutor che sorveglia la galleria della Secante. Durante il periodo compreso fra l’inizio di gennaio e il 16 agosto (durante il quale, però, c’è stato uno stop di un mese e mezzo per manutenzione dell’impianto) sono stati  3981 gli automobilisti ‘beccati’ per eccesso di velocità (per un importo di 301mila euro). Di loro, 2162 hanno già pagato, versando in tutto 167mila euro. Confrontando questi dati con l’attività svolta dal Tutor negli anni scorsi, risulta una chiara tendenza in discesa: basti dire che nel periodo gennaio-luglio 2009 le violazioni accertate dal sistema furono quasi 22mila, mentre nello stesso periodo del 2012 sono state 7493.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo di fronte a cifre cospicue – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Mobilità Maura Miserocchi – che, al di là del valore economico, indicano come ancora troppi automobilisti non rispettino le regole. Ma visto che l’andamento storico del Tutor indica una costante diminuzione delle violazioni, confidiamo che lo stesso accada per Icarus e che con il passare del tempo anche qui scenda il numero delle infrazioni. Come abbiamo più volte ripetuto, il nostro intento non è di far cassa, ma di tutelare la vivibilità del centro storico. Intanto, stiamo continuando a lavorare per fornire un’informazione sempre più puntuale e chiara agli automobilisti, come dimostrano i grandi segnali orizzontali realizzati nei giorni scorsi in corrispondenza di alcuni varchi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento