Giovani e precarietà, al via i test su 130 ragazzi

Il progetto è finanziato dalla Regione e coinvolge tre città tra cui anche Cesena. E' una delle "piazze" che farà da test per l'Osservatorio Giovani dell'Emilia Romagna

Giovani e precarietà, un binomio che troppo spesso non è associato a dati rassicuranti. Per studiare la consistenza del problema partirà a breve una indagine per conoscere il parere di oltre cento ragazzi. Il progetto è finanziato dalla Regione e coinvolge tre città tra cui anche Cesena. E' una delle “piazze” che farà da test per l'Osservatorio Giovani dell'Emilia Romagna insieme ai comuni di Piacenza e Modena che ne è la capofila.

Proprio a febbraio partiranno le prime ricerche tra gruppi informali per raccogliere 130 esperienze individuate a campione dall'Associazione Molecole in Movimento. L'età di riferimento per i questionari è quella compresa tra i 15 e i 24 anni, estendibile fino a 25-30 anni. L’obiettivo è quello di conoscere più approfonditamente il fenomeno della precarietà al fine di orientare al meglio gli interventi degli enti locali. La ricerca sul fenomeno che investe i giovani è partita dal Centro di documentazione del Comune di Modena che nel 2012 ha commissionato all’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia un’osservazione più attenta sulla situazione delle giovani generazioni in relazione al tema della precarietà giovanile.

Tempo un mese, quello di febbraio, per racimolare tutti i 130 questionari, poi, a marzo sarà la volta di sette focus group aperti a una decina di ragazzi. L'indagine è volta a mettere in relazione i risultati ottenuti nelle tre città che poi saranno materia di studi anche per l'università di Modena Reggio Emilia. La prima fase, quella della condivisione, è prevista per aprile mentre la divulgazione dei risultati è stimata per maggio-giugno.

Qualche dato per inquadrare il problema. Secondo la Provincia di Forlì-Cesena la situazione investe chi ha dai 19 ai 29 anni: sono il 17,9% del totale dei disoccupati con un aumento del +4,2%. La fascia più ampia è quella dai 30 ai 49 anni; rappresentano il 54,9% del totale dei disoccupati (+8,8%) e  oltre i 50 anni la percentuale è del 26,6% con costante e massiccio aumento dal 31 dicembre 2010 del +15,9.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre secondo i dati provinciali diramati un anno fa, per chi trova lavoro la precarietà la fa da padrona: il 90% dei contratti di lavoro sono a tempo determinato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento