Sorprende i ladri in casa e li attacca: rimedia fratture al naso e alla mano

Col numero di targa, preso dalla vittima del furto stesso, la polizia ha potuto appurare che si trattava di un'auto rubata in Umbria. Il bottino di questa violenta rapina ammonta ad appena una ventina di euro

Ha avuto una reazione d’impeto. In quei casi o resti fermo e immobile a letto, preso da una più che comprensibile paura, oppure ti lanci nel buio a verificare subito cosa capita. Un dipendente dell’Ausl di Cesena, residente a San Vittore, alle 4 della nottata tra martedì e mercoledì, ha scelto la seconda opzione, dopo che la moglie lo ha svegliato impaurita da alcuni rumori che provenivano dal soggiorno della casa. Ha così sorpreso in azione due ladri, con tanto di torcia allacciata al cappello, tipo minatori, che rovistavano nella borsa della moglie.

Sempre come reazione d’impeto il derubato si è quindi avventato su uno dei banditi e ne è scaturita una colluttazione. Per fortuna solo a mani nude, ma non per questo le ferite riportate non si possono dire gravi: l’uomo ha riportato la rottura del setto nasale e di un dito. Due fratture per 30 giorni di prognosi. Ma è andata bene, il malvivente colto così alla sprovvista avrebbe potuto anche facilmente sfoderare un coltello per esempio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante il dolore, il cesenate ha continuato ad inseguire in strada i due fuggitivi fino alla macchina che li aspettava in strada, condotta da una terza persona. Appena sono saliti a bordo l’auto è scappata sgommando, sembra che da un finestrino sia stata mostrata una pistola o qualcosa del genere. Col numero di targa, preso dalla vittima del furto stesso, la polizia ha potuto appurare che si trattava di un’auto rubata in Umbria. Il bottino di questa violenta rapina ammonta ad appena una ventina di euro: tanto i ladri hanno potuto prendere prima di essere interrotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento