rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Evacuato il Macrelli-Versari per una fuga di gas

Quando i vigili del fuoco sono arrivati sul posto, gli alunni si erano già disposti fuori dai due edifici dell'istituto. Così hanno potuto effettuare tutti i controlli nei tre piani della scuola

Evacuati gli edifici del Macrelli-Versari mercoledì mattina intorno alle 8.15. In un'aula si sentiva un odore di acido tale da provocare prurito al naso e agli occhi. Quando i vigili del fuoco sono arrivati sul posto, gli alunni si erano già disposti fuori dai due edifici dell'istituto. Così i professionisti del 115 hanno potuto effettuare tutti i controlli nei tre piani della scuola, ma il problema è stato avvertito solo nell'aula da cui è partito l'allerta. E' stato sufficiente areare i locali per risolvere il problema alla radice.

Per precauzione è giunta sul posto anche una squadra da Forlì. Si tratta del gruppo nucleare-biologico-chimico-radioattivo che con opportuni strumenti ha verificato che tutto fosse in regola e in sicurezza. Con gli appositi strumenti hanno provato a lungo in quella classe e hanno rilevato una leggera fuoriuscita di una sostanza chimica che però non è stata identificata. Qualche studente ha accusato anche un leggero mal di testa. Dopo le operazioni e i controlli dei vigili del fuoco la situazione è tornata alla normalità, gli studenti sono rientrati in classe e le lezioni sono proseguite normalmente.

"Questo ennesimo episodio, che segue quello del mancato funzionamento del riscaldamento di qualche settimana fa, non fa che confermare le nostre denunce relative all'inadeguatezza di questa sistemazione scolastica - afferma Stefano Angeli, segretario regionale del Partito Liberale Italiano. Recentemente infatti avevamo segnalato il problema della localizzazione in quella struttura di 1100 alunni, parte dei quali ancora alloggiati in un prefabbricato da terremotati".

"La carenza strutturale fa poi il paio con l'insufficiente servizio di trasporto pubblico a servizio di una simile massa di studenti - continua Angeli -. Ricordiamo che l'Iris Versari è da anni soggetto ad una specie di odissea senza fine che è partita dalle promesse di trovar loro spazio nel Cubo, poi passate tramite altre promesse del consiglio comunale di Cesena di trovare loro sistemazione nel polo scolastico presso la stazione ed oggi invece approdato a questa convivenza forzata col Macrelli in una situazione evidentemente inadeguata e provvisoria. Facciamo appello ancora a Provincia e Comune per trovare soluzioni alternative e più definitive per questo istituto professionale frequantato da tanti giovani". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evacuato il Macrelli-Versari per una fuga di gas

CesenaToday è in caricamento