Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Manicure e pedicure senza la qualifica: nei guai estetiste cinesi

Nel locale c'era tutto: smalti, creme, lozioni, lime per unghie. Peccato che mancasse qualcuno in possesso della qualificazione professionale necessaria per usarli

Nel locale c’era tutto: smalti, creme, lozioni, lime per unghie. Peccato che mancasse qualcuno in possesso della qualificazione professionale necessaria per usarli. Nei giorni scorsi il nucleo di Polizia Commerciale del reparto Tutela del Consumatore e del territorio della Polizia Municipale, nel corso della normale attività di controllo degli esercizi commerciali e le attività economiche ha scoperto, nella zona centrale della città, una attività di estetista abusiva, esercitata da cittadini cinesi.

In particolare, durante il sopralluogo, gli incaricati della Pm hanno verificato che venivano eseguiti trattamenti di manicure, pedicure, ecc. da persone non qualificate, senza che fosse presente un operatore in possesso dei requisiti professionali richiesti.La legge, infatti, prevede che, dove viene esercitata l’attività di estetista, almeno il titolare – o, in alternativa, un dipendente dell’impresa - sia in possesso della qualifica professionale. Si è provveduto così alla verbalizzazione e all’applicazione di una sanzione pecuniaria, fissata in questo caso a 860 euro. Nel frattempo sono in corso ulteriori accertamenti, per verificare la regolarità complessiva dell’attività e, nel caso, prendere gli altri provvedimenti necessari.

“Il lavoro svolto del reparto Tutela del Consumatore e del territorio è una delle tante attività silenti ma fondamentali svolte dal corpo della PM, – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Polizia Municipale Ivan Piraccini - perchè mira a garantire il corretto svolgimento delle attività commerciali ed economiche per salvaguardare gli interessi e la salute dei cittadini. E, soprattutto in casi come questo, il rispetto delle regole è basilare perché chi si rivolge a un centro estetico chiede l’esecuzione di trattamenti sul proprio corpo: se sono male eseguiti, possono provocare danni anche molto seri alla salute. Su questi temi non è consentita l’improvvisazione e l’adeguata formazione del personale è requisito irrinunciabile per proteggere la salute dei clienti”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manicure e pedicure senza la qualifica: nei guai estetiste cinesi
CesenaToday è in caricamento