Donate rampe mobili: per i disabili sarà più facile entrare nei negozi

Oltre al parziale adeguamento di Piazza del Popolo, il Tavolo dell'accessibilità ha contribuito ad eliminare alcune barriere poste in vari punti della città, e a concordare modalità di lavoro per rendere la città più vivibile e fruibile per tutti

L’accesso a 22 negozi di Cesena diventa più facile per i disabili  grazie all’adozione di rampe mobili. L’iniziativa, nata dalla collaborazione fra le associazioni di volontariato di Abilità Diverse (area disabilità di Cesena), il Comune di Cesena, la Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena e Assiprov, si concretizzerà mercoledì in occasione nella Giornata Internazionale della disabilità: alle ore 12, sotto il loggiato del Palazzo Comunale, 22 operatori commerciali del centro storico di Cesena riceveranno altrettante rampe mobili per favorire l'accessibilità dei negozi alle persone con disabilità fisiche, e un adesivo da applicare alla vetrina, per far conoscere ai clienti la possibilità di chiedere all'esercente la fruizione della rampa.

Lo stesso adesivo sarà consegnato anche a tutti i negozi che in futuro si renderanno accessibili anche grazie a dispositivi mobili. Alla cerimonia di consegna interverranno, fra gli altri, il sindaco di Cesena Paolo Lucchi, l'assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi e i rappresentanti delle associazioni di volontariato. L’idea di mettere a disposizione queste attrezzature, che mettono i disabili in grado di superare i gradini spesso presenti all’ingresso negozi,  è scaturita all'interno della rete di associazioni dal nome “Abilità Diverse”, che riunisce sei associazioni di volontariato dell'area disabilità di Cesena. Fondamentale è stato poi l’apporto di Assiprov e Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, che hanno stanziato i fondi necessari per l’acquisto delle rampe.

Questo progetto si va ad aggiungere alle molte altre attività promosse e portate avanti nel corso degli anni dalla rete, anche grazie al supporto delle Istituzioni cittadine. Basti ricordare ad esempio che alcuni volontari della rete fanno parte, insieme a tecnici del Comune, del “Tavolo dell'accessibilità”, che esamina preventivamente i progetti di nuove costruzioni e che elabora proposte sul tema dell'abbattimento delle barriere architettoniche. Oltre al parziale adeguamento di Piazza del Popolo, il Tavolo dell'accessibilità ha contribuito ad eliminare alcune barriere poste in vari punti della città, e a concordare modalità di lavoro per rendere la città più vivibile e fruibile per tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento