Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Cesena, dimezzano le famiglie straniere assegnatarie di una casa popolare

Si intensificano i controlli sugli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Attualmente il Comune di Cesena dispone di 915 case popolari (nel 2009 erano 868)

Si intensificano i controlli sugli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Attualmente il Comune di Cesena dispone di 915 case popolari (nel 2009 erano 868). Nel corso del 2013 sono state 34 le famiglie che sono entrate nella disponibilità di un alloggio, delle quali 6 straniere. Complessivamente, le famiglie di origine non italiana rappresentano il 13% del totale delle famiglie assegnatarie di un alloggio popolare. Nel 2011 erano il 26%: il calo è probabilmente dovuto alla necessità di essere in possesso, al momento della domanda e dell'ingresso, del permesso di soggiorno regolare e del lavoro, condizioni che la crisi economica ha reso assai più difficili da possedere. Le famiglie in graduatoria, in attesa di una assegnazione sono 542.

In questo momento storico, particolarmente colpito da situazioni sempre più frequenti di disagio ed emergenza abitativa, l'Amministrazione comunale riserva particolare attenzione alla gestione del patrimonio immobiliare ERP fatta da Acer, sia per quanto riguarda la graduatoria e gli ingressi, sia per quanto riguarda i controlli sulla permanenza e la verifica del corretto pagamento dei canoni di affitto. Nel 2013 i canoni ammontavano in totale a 1.420.075 euro e la morosità si è attestata intorno al 12%. Le famiglie interessate dal mancato o parziale pagamento del canone, sono soggette alla predisposizione di un piano di rientro, concordato con Acer e all'occorrenza con i servizi sociali. “La corretta gestione del patrimonio ERP - intervengono il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore alle politiche dei cittadini, Simona Benedetti - è certamente per noi una priorità. Crediamo siano essenziali trasparenza ed onestà da parte di tutti, del Comune, di Acer e, naturalmente, degli inquilini. E' evidente, che pur riconoscendo le situazioni di difficoltà e fragilità di alcune delle nostre famiglie, riteniamo che nessuno possa permettersi comportamenti non corretta e responsabili”.

“Per questo - continuano Sindaco ed Assessore - , oltre ad intensificare i controlli ordinari effettuati da Acer sulle ISEE consegnate annualmente da tutti gli inquilini per verificare il possesso dei requisiti di permanenza negli case, nel 2013 abbiamo consegnato gli stessi documenti anche alla Guardia di Finanza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena, dimezzano le famiglie straniere assegnatarie di una casa popolare

CesenaToday è in caricamento