Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca piazza San Pietro in Solfrino, 465

Nuovo centro di ritrovo per i giovani: al Quartiere Borello ecco Lunamoonda

Si tratta di uno spazio rivolto a ragazzi e ragazze di età compresa tra 12 e 20 anni. Un luogo in cui stare insieme. Un centro in cui incontrare gli amici

Grandi festeggiamenti per il nuovo centro di aggregazione che sarà ospitato nella sede del Quartiere Borello, in piazza San Pietro in Solfrino 465. Sabato, a partire dalle 16, si esibiranno nelle sale di Lunamoonda le band di Rock House mentre l’autore Denis Medri e il fumettista Alan D’Amico disegneranno per i ragazzi. Per concludere l’iniziativa: una Merenda per tutti e un  torneo di Ping Pong.

Che cos’è Lunamoonda? - Si tratta di uno spazio rivolto a ragazzi e ragazze di età compresa tra 12 e 20 anni. Un luogo in cui stare insieme. Un centro in cui incontrare gli amici. Una sede creativa per mettere in pratica le idee migliori che ci vengono in mente. Lunamoonda è un luogo del possibile, del costruire e realizzare.

Lunamoonda promuove la condivisione e la partecipazione per sperimentare e sperimentarsi, in un concreto laboratorio di cittadinanza. Cineforum, storie a fumetti, feste, musica, attività d’arte, progetti a sostegno del quartiere… Lunamoonda sarà tutto questo. Il centro sarà operativo da martedì 10 dicembre. Gli orari di apertura, tutti i martedì e giovedì, dalle 16 alle 18.30. L’accesso al centro è libero e gratuito.

Cosa significa Lunamoonda? - “Un nome che non è stato scelto a caso”, spiega Elisa Rocchi, presidente di Associazione Barbablù, “la parola Lunamoonda è tratta da un libro per ragazzi del 2008 scritto da Bruno Tognolini, un grandissimo autore. Il motivo che ci ha spinti verso questo nome è relativo a come  il libro parla ai ragazzi di futuro. Il futuro promessa e il futuro minaccia sono due termini tremendamente presenti nelle visioni del mondo dei giovani e tremendamente assenti nelle narrazioni del mondo che i loro adulti gli offrono. Se di futuro ai ragazzi si parla - ma mai si narra – solitamente è in termini ossessivamente catastrofici. Questo libro si prende la responsabilità di narrare; di narrare un possibile futuro in cui la diversità di ciascuno diventa forza e segna la strada per diventare padroni del proprio destino. Questa parola rappresenta quello che desideriamo e auspichiamo per un luogo che appartenga ai ragazzi”.

Quindi, molte le sorprese che attendono i ragazzi e le famiglie di Borello. Ai primi saranno dedicati laboratori e feste per stare insieme in maniera creativa; ai grandi, Barbablù dedica corsi e seminari per imparare come crescere lettori adolescenti e come risolvere i principali problemi che la fine dell’infanzia porta con sé. Lunamoonda è un progetto del Comune di Cesena, Unità d’Area Progetto Giovani, Quartiere Borello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo centro di ritrovo per i giovani: al Quartiere Borello ecco Lunamoonda
CesenaToday è in caricamento