Sofferente di Alzheimer perde la via di casa: trovato grazie al Gps

Ciclista 75enne sofferente di Alzheimer ritrovato grazie al gps. E' successo nei giorni scorsi a Cesena. L'uomo, appassionato di ciclismo, gode di buona salute, ma circa un anno fa gli è stato diagnosticato l'Alzheimer

Ciclista 75enne sofferente di Alzheimer ritrovato grazie al gps. E' successo nei giorni scorsi a Cesena. L'uomo, appassionato di ciclismo, gode di buona salute, ma circa un anno fa gli è stato diagnosticato l'Alzheimer. Spesso ha problemi di memoria e di orientamento, ragion per cui dallo scorso luglio è equipaggiato di un apparecchio satellitare Gps grazie al figlio che si è rivolto alle associazioni di volontariato Caima e Penelope di Cesena.

Il padre ha accettato l’apparecchio volentieri, sapendo che può essere utile in caso di difficoltà. Lo ha sempre con se, attaccato alla cintura dei pantaloni. Grazie a quel dispositivo il figlio può verificare la posizione del padre, la via in cui si trova e la città. Può farlo da solo tramite internet oppure tramite la ditta Servim di Cesena.

Qualche giorno fa, dunque, il 75enne e la moglie stavano andando in bicicletta in centro a Cesena, quando la donna ha perso di vista il compagno all'altezza del Ponte Vecchio. Il panico ha preso il sopravvento. L'anziana ha telefonato al figlio per chiedere aiuto, il quale non si è perso d’animo, telefonando alla Centrale Operativa della Servim. L’operatore in meno di 30 secondi ha individuato la via esatta dove si trovava il 75enne.

Il figlio dell'anziano si è presentato sul posto, fingendo di passare di lì per caso. Il padre molto serenamente si è fermato, dicendo che stava facendo un giro. La vicenda ha avuto un lieto epilogo grazie alla saggezza della famiglia che ha tutelato l’incolumità del babbo con il GPS. Le Associazioni CAIMA e Penelope onlus hanno in dotazione 15 apparecchi da dare alle famiglie con malati di Alzheimer, in comodato d’uso gratuito.

Al momento sono a disposizione 4 apparecchi, da poter ritirare all’Associazione Caima  (via Gadda, 120 - telefono 0547/646583). Gli apparecchi, dono della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena e della Fondazione Romagna Solidale, potranno essere dati in prova gratuita alle famiglie per tutto il mese di Novembre, poi la famiglia potrà decidere di restituirlo o continuare il servizio. Il progetto, chiamato “Un amico per l’Alzheimer” ha il patrocinio del Comune di Cesena, dell’Ausl di Cesena e dell’Associazione Alzheimer Emilia-Romagna.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento