Ecco come stanno le società partecipate: ottimi risultati per Romagna Acque

Continua l'impegno da parte del Comune di Cesena per il monitoraggio costante delle società a partecipazione comunale

Continua l’impegno da parte del Comune di Cesena per il monitoraggio costante delle società a partecipazione comunale. E' stato inviato ai consiglieri comunali il report semestrale aggiornato al 30 giugno scorso, che fotografa lo stato di salute e le attività delle società. La situazione contabile evidenzia risultati superiori al budget per la società “Energie per la città” (100%), da ricondurre principalmente ai ricavi della campagna “Calore Pulito”.

“Fin dall’inizio del mandato -  sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e il vicesindaco e Assessore al Bilancio Carlo Battistini – l’Amministrazione comunale si è dotata di strumenti operativi per una sempre più puntuale governance delle società e degli organismi partecipati, ai quali vengono periodicamente richieste informazioni adeguate per mettere gli organi decisionali (Consiglio e sue Commissioni, Giunta) nelle condizioni di verificare che i dati economico-finanziari e le politiche aziendali siano sostenibili e che sia garantita l’efficace erogazione dei servizi, il rispetto degli standard quali-quantitativi fissati ed il raggiungimento dei risultati".

"Ma tra gli strumenti innovativi nella prassi amministrativa ricordiamo anche, per esempio, il Comitato Utenti della città di Cesena che svolge il ruolo di “civic auditing”, in ottica di trasparenza totale verso i cittadini, mettendo a disposizione ogni approfondimento ed ogni informazione esistente - chiosano Lucchi e Battistini -. E sempre per favorire la massima trasparenza, tutta la documentazione sulle società partecipate è pubblicata sul sito del Comune e può essere consultata da chiunque”.

“Per verificare l’attuazione dei propri indirizzi e strategie – proseguono il Sindaco e il Vicesindaco – da due anni a questa parte  il Comune ha previsto la realizzazione di report di analisi semestrali che fotografano l’andamento e riassumono le principali informazioni contabili sulla situazione patrimoniale ed economica, su quella finanziaria - anche con il supporto di indici di bilancio - e sulle strategie di  investimento in atto. L’ultima edizione è integrata anche dal prospetto con il trattamento economico, compensi e gettoni degli amministratori con relativa scadenza del mandato”.

Guardando alle società controllate (cioè quelle con partecipazione superiore al 50%), la situazione contabile evidenzia risultati superiori al budget per la società “Energie per la città” (100%), da ricondurre principalmente ai ricavi della campagna “Calore Pulito”. In linea con il budget previsto si pongono  Filiera Ortofrutticola Romagnola Soc.Cons.p.A (99,75%) e Cesena Fiera (71,58%). Per quanto riguarda la società di trasformazione urbana Novello S.p.A. (100%), il contributo annuale per la gestione, stabilito in convenzione, consentirà la copertura dei costi valutati e sostenuti per il 2013, mentre è più articolato, ma sempre positivo, il quadro relativo a Valore Città S.r.l (100%), consolidato anche dalle vendite effettuate nel secondo semestre 2013.

Tra le società collegate (cioè con partecipazione tra il  20 ed il 50%), il preconsuntivo 2012 di Unica Reti spa (32,32%) conferma un andamento positivo, come Technè (50%), che si presenta in una situazione di sostanziale pareggio. In linea con il budget preventivato anche Ser.In.Ar (37,95%), che pure sta attraversando una fase di ridefinizione della propria mission. Fra le altre partecipazioni societarie del Comune di Cesena, nel primo semestre 2013 registra ottimi risultati per Romagna Acque (9,28%) che prevede un risultato economico superiore al budget di 2,5 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei primi sei mesi dell’anno anche  Hera mette a segno una crescita delle principali voci di conto economico, soprattutto grazie all'ampliamento del perimetro di attività in seguito alla fusione per incorporazione di Acegas-Aps Holding. Si conferma in linea con il budget l’andamento di Fa.Ce. (11,61%) che gestisce le farmacie comunali, mentre per Acer (19,61%), la verifica di metà anno non evidenzia elementi che alterino significativamente gli equilibri economici del bilancio di previsione. Per quanto riguarda Start Romagna (18,08%), è stato approvato in ritardo – solo pochi mesi fa – il bilancio consuntivo 2012 (che si era chiuso in perdita) e ora il nuovo Consiglio di Amministrazione, nominato a fine agosto, è impegnato nella predisposizione del piano di efficientamento aziendale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento