Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

A un anno dal referendum sull'acqua è "obbedienza civile"

Durante la stesura del servizio una delegazione del comitato sta bussando alle porte della sede Hera di Cesena per protocollare circa settanta richieste di rimborso legate alla campagna

I comitati Acqua Bene Comune della Provincia di Forlì - Cesena,  Acqua Bene Comune della Provincia di Rimini, Acqua Bene Comune della Provincia di Ravenna chiedono che l’attivazione di un “Tavolo acqua bene comune Romagna” al fine di definire modalità, percorsi, finanziamenti e tempi per la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato. Il Tavolo, oltre che alle istituzioni, dovrà essere aperto anche alle organizzazioni sindacali, dei  consumatori e ai Comitati Acqua Bene Comune.

Proprio il 13 giugno del 2011 la maggioranza assoluta del popolo italiano ha votato “si” ai quesiti referendari relativi alla gestione del servizio idrico, con i quali si proponeva l’uscita della gestione dell’acqua dalle leggi del mercato e l’uscita dei profitti dalla gestione dell’acqua. Il Forum italiano dei movimenti per l'acqua ha attivato una campagna denominata “Obbedienza civile”. Sul sito istituzionale si legge il motivo della mobilitazione.

“La campagna di “obbedienza civile” consiste nel pagare le bollette, relative ai periodi successivi al 21 luglio 2011, applicando una riduzione pari alla componente della “remunerazione del capitale investito”. E’ stata chiamata di “obbedienza civile” perché non si tratta di “disubbidire” ad una legge ingiusta, ma di “obbedire” alle leggi in vigore, così come modificate dagli esiti referendari. Lo scopo principale della campagna di “obbedienza civile” è ovvio: ottenere l’applicazione del risultato che è inequivocabilmente scaturito dai referendum".

Proprio durante la stesura del servizio una delegazione del comitato sta bussando alle porte della sede Hera di Cesena per protocollare circa settanta richieste di rimborso legate alla campagna "obbedienza civile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A un anno dal referendum sull'acqua è "obbedienza civile"
CesenaToday è in caricamento