menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro urbano e zona stazione, la Regione premia i progetti delle due giovani realtà cesenati

Sono due i progetti cesenati a cui sono stati assegnati dall’IBC 10 mila euro

Sono due le realtà innovative cesenati che, con il sostegno del Comune di Cesena, si sono aggiudicate il bando “Giovani per il Territorio” ideato dall’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna e rivolto alle giovani associazioni che si occupano di beni culturali. Al bando, che presenta il sottotitolo la cultura che cura per testimoniare il momento particolare che le comunità stanno attraversando con le restrizioni e i cambiamenti di vita apportati dal Covid-19, hanno partecipato 36 progetti e sono 9 le realtà vincitrici a cui verrà affiancato un gruppo di “formatori/attivatori” che avrà il compito di seguire, indirizzare e formare le diverse attività.

Sono due i progetti cesenati a cui sono stati assegnati dall’IBC 10 mila euro: “INA CASA, Una casa per uno, una casa per tutti” dell’Associazione Aidoru e “Cresce solo se sognata. Immaginare una comunità” dell’Associazione Cesena Comics & Stories. “Si tratta – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – di due realtà giovani preziose per il nostro territorio e con le quali avvieremo alcuni progetti importanti indirizzati a un'ampia platea con la conseguente apertura di nuovi percorsi di conoscenza, cura, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale e ambientale. Sono progetti socio-culturali che guardano al futuro di Cesena e alla rigenerazione urbana di alcune zone come quella della Stazione ferroviaria, con i quartieri Vigne e Fiorita, e del centro storico, da Palazzo Guidi a Porta Santi. Obiettivo principale di questi due piani è la valorizzazione di alcune zone cittadine anche attraverso il coinvolgimento dei cittadini, dei residenti dei quartieri interessati e degli studenti. Al centro di questa operazione, che si inserisce pienamente nel percorso dei due Piani partecipati lanciati pochi giorni fa, Piano Urbano Generale e Piano urbanistico della Mobilità sostenibile, in Un’Altra Stazione e in tutti quei progetti che guardano alla Cesena del futuro e a un nuovo modo di concepire il rapporto tra le diverse zone cittadine, dal centro alle frazioni, e a una rigenerazione artistica e sociale dei Quartieri”.

Cresce solo se sognata. Immaginare una comunità. Cesena Comics ha immaginato una rivitalizzazione culturale di un tratto di città a larga maggioranza residenziale ma che contiene, trattandosi di una zona del centro storico, anche grande rilevanza culturale. Da Palazzo Guidi a Porta Santi si incontra una bellissima zona a traffico limitato dal potenziale ad oggi inespresso. Obiettivo principale del progetto è creare uno strumento di esplorazione e conoscenza dell’ultimo tratto del centro storico di Cesena. Attraverso suggestioni visive, sonore e letterarie i cittadini saranno così guidati alla scoperta del territorio. Il principale partner di questa avventura è il Comune di Cesena che permette valorizzazione e utilizzo dei locali di Palazzo Guidi. Ulteriore attore coinvolto è il Centro CEAS di Cesena per la creazione del percorso dedicato ai bambini (il cui tema dominante sarà la sostenibilità del fare cultura dal basso e del recupero del patrimonio territoriale locale). Infine, il progetto è possibile grazie ad Associazione Culturale Barbablu di cui Cesena Comics & Stories è emanazione e prolungamento.

INA CASA, Una casa per uno, una casa per tutti. Il progetto di Aidoru nasce dalla volontà di recuperare storicamente e socialmente un'iniziativa nazionale del Secondo Dopoguerra: Gestione INA-Casa. Il progetto è un percorso fra i quartieri “Vigne” e “Fiorita” e si propone di valorizzarli e rendere i cittadini e gli studenti consapevoli dell’importanza dell’esperienza progettuale che essi costituiscono nella realtà cesenate e altresì nazionale. I quartieri, uno a monte e l'altro a valle della ferrovia, sono posti a circa due km di distanza in linea d'aria. Le due realizzazioni costituiscono un valido esempio di edilizia popolare, gli alloggi, presentano caratteristiche costruttive, tipologiche e architettoniche di grande interesse frutto di una ricerca approfondita svoltasi a livello locale e nazionale. L'impostazione urbanistica costituisce un Unicum sul territorio, con forte presenza di aree verdi e servizio, netta separazione fra i percorsi pedonali e carrabili e un corretto orientamento degli edifici. Con le scolaresche Aidoru attraverserà i quartieri INA-Casa con la volontà di recuperare e rigenerare, attraverso il loro sguardo attento, un'opera di grande valore storico e sociale.

Nel corso delle prossime settimane l'Amministrazione comunale e le due Associazioni presenteranno alla stampa e alla città i due progetti chiarendo le prospettive e i tempi di realizzazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento