Centro giovanile di aggregazione Lunamoonda, ripartono le attività

Riapre i battenti Lunamoonda, il centro di aggregazione giovanile per ragazzi dagli 11 ai 25 anni, attivo dal 2013 nella sede del Quartiere Borello (piazza San Pietro in Solfrino, 465).

Il centro rappresenta un punto di riferimento in cui costruire relazioni significative e usufruire di alcuni servizi utili a stimolare l’aggregazione come l’utilizzo di internet e di uno spazio lettura, e ancora la disponibilità di uno spazio giochi e di uno dove ascoltare musica. Lunamoonda sarà aperto tutti i lunedì e il mercoledì pomeriggio dalle 16 alle 18.30. Ad occuparsi della sua gestione sarà ancora l’Associazione Culturale Barbablù, che si è aggiudicata il nuovo incarico sula base dell’avviso pubblico per progetti rivolti ai giovani che il Comune di Cesena ha dedicato alle associazioni di promozione sociale del territorio nel luglio 2017. 

“Lunamoonda rappresenta un importante valore per la comunità di Borello - sottolineano il sindaco di Cesena Paolo Lucchi e l'assessore allo Sviluppo Economico e Giovani Lorenzo Zammarchi -. Portare avanti questa esperienza all’interno degli spazi istituzionali di Quartiere rappresenta un valore aggiunto: un segnale forte e chiaro di come la città possa rispondere con successo ai bisogni e ai desideri dei cittadini di tutte le età. Il progetto, fortemente voluto dall'Amministrazione e realizzato da sempre grazie alla preziosa collaborazione del Quartiere Borello e del privato sociale, è un bell'esempio di come si possano creare nuove opportunità di crescita e protagonismo per i ragazzi e le ragazze del territorio, collaborando e ottimizzando le energie".

I numeri di Lunamoonda 2017

Prima della pausa estiva, la gestione di Lunamoonda a cura di Barbablù, poteva contare su 108 utenti complessivi, con una presenza media giornaliera assestata sul 26.8. Numerose le attività svolte da gennaio a giugno: dal workshop di fotografia ai pomeriggi dedicati ai giochi da tavolo, fino al ballo di fine anno della Scuola Secondaria di Primo Grado di Viale Resistenza – Sezione Borello, al quale hanno partecipato 138 ragazzi.

Progetto Operazione Ulisse

Il rapporto con il quartiere e con la Scuola Media di Borello sono i principali punti di forza delle attività di Lunamoonda e di Barbablù, che anche quest’anno porterà avanti il progetto “Operazione Ulisse”: un laboratorio interculturale integrato tra scuola e territorio. Giunto alla seconda edizione e sostenuto dal Progetto Giovani, Operazione Ulisse utilizza arte e manualità per promuovere il dialogo e riflettere su se stessi come risorsa e sugli altri come opportunità di arricchimento.

Il progetto si svolgerà da febbraio a giugno 2018 e potrà contare su un ricco programma tra laboratori di storytelling e scrittura creativa, laboratori di geografia reale e immaginaria, laboratori di disegno, incontri con l'autore e incontri didattici per insegnati e studenti. Nella scorsa edizione (febbraio-marzo) Operazione Ulisse ha coinvolto complessivamente circa 160 ragazzi e quattro insegnanti, creando connessioni continue fra scuola, centro di Aggregazione e territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento