Centro Anch'io: "Restrizioni gravose per le attività, servono ristori adeguati"

"L'imposizione di obblighi e restrizioni così gravose per la sopravvivenza delle nostre attività devono essere adeguatamente compensati da sovvenzioni e sgravi"

"Se io, gli associati che rappresento (e non) abbiamo convintamente partecipato alla manifestazione indipendente di giovedì scorso, non era per essere negazionisti rispetto al covid, ma per essere “negozionisti” rispetto alle nostre attività". Lo afferma Francesco Gasperini, Vice-presidente Associazione Centro Anch'io.

"Le problematiche della nostra categoria esistono da ben prima di questa pandemia per via della concorrenza sleale da parte della GDO e del mercato ON-LINE che Governo ed Amministrazioni locali, ci pare evidente, abbiano favorito. In questa drammatica ed inaspettata emergenza, ancora una volta, veniamo trattati come pedine sacrificabili e ci vengono chiesti enormi sacrifici. Molti di noi non sono riusciti a contrastare il difficile momento e tanti altri rischiano la medesima sorte. Siamo quindi qui oggi a chiedere a gran voce che chi di dovere intervenga concretamente alla salvaguardia del nostro lavoro e quindi delle nostre famiglie".

"L'operato che chiediamo di poter continuare a svolgere in tutta sicurezza genera un indotto economico, che oltre a sostentarci, ci porta a contribuire al benessere e sviluppo della società attraverso il pagamento delle tasse. I nostri esercizi di vicinato al pubblico sono, non a caso, tra i mestieri più antichi al mondo: tutti insieme creiamo presidio sul territorio contro l'avanzamento del degrado; forniamo servizi utili ed imprescindibili al benessere dei nostri clienti; alimentiamo l'identità e la cultura del nostro Paese. Sollecitiamo quindi la politica a considerare con maggiore attenzione e rispetto il nostro lavoro. L'imposizione di obblighi e restrizioni così gravose per la sopravvivenza delle nostre attività devono essere adeguatamente compensati da sovvenzioni e sgravi che ne permettano nonché garantiscano la dignità e la serenità di chi vi lavora".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

Torna su
CesenaToday è in caricamento