menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centrale idroelettrica dell'Alferello, interrogazione in Regione

Il progetto per la realizzazione di una centrale idroelettrica ad acqua fluente sul torrente Alferello, nel territorio del comune di Verghereto (Forlì-Cesena), è oggetto di un'interrogazione presentata in Regione

Il progetto per la realizzazione di una centrale idroelettrica ad acqua fluente sul torrente Alferello, nel territorio del comune di Verghereto (Forlì-Cesena), è oggetto di un’interrogazione presentata in Regione da Gabriella Meo (Sel-Verdi). La polemica sbarca in Regione.

La zona in questione – fa presente la consigliera – “è caratterizzata da una complessità di situazioni territoriali-paesaggistico-ambientali e da un intersecarsi di diversi vincoli che hanno obbligato la Conferenza dei Servizi a richiedere numerose integrazioni ai documenti progettuali in quanto l’impianto ricade, tra l’altro, in ‘area a rischio di frana e di possibile evoluzione del dissesto’ del Piano stralcio per il rischio idrogeologico dell’Autorità di bacino dei fiumi romagnoli. In proposito Meo ricorda che la stessa deliberazione della Giunta regionale evidenziava “l’evidente stato di dissesto idrogeologico di un esteso tratto del tracciato lungo il quale dovrà essere posizionata la condotta”. La realizzazione dell’impianto veniva quindi autorizzata in quanto giudicata nel complesso “ambientalmente sostenibile”, ma subordinata al rispetto di numerose prescrizioni.

La consigliera vuole sapere se le variazioni in corso d’opera al progetto definitivo (approvato nel 2009 da una deliberazione della Giunta regionale, a seguito della Valutazione di impatto ambientale,) “non alterino e non mettano in questione” la stessa procedura di Via, “soprattutto, ma non esclusivamente, per quanto attiene l’evidente stato di dissesto idrogeologico dell’area interessata”.

L’esponente di Sel-Verdi chiede quindi “se il progetto delle opere di compensazione dei valori compromessi per l’attraversamento delle aree forestali, che comunque avrebbe dovuto precedere e non seguire i tagli boschivi, sia già stato approvato dall’Amministrazione provinciale e dal Comune di Verghereto e se, nel caso, rispetti le prescrizioni contenute nella deliberazione n. 390/2009”. Da ultimo Meo domanda se le modifiche progettuali presentate più recentemente dalla ditta autorizzata alla costruzione della centrale necessitino dello svolgimento di una ulteriore procedura di screening.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento