Cronaca

Centista all'alberghiero: "La passione per la cucina? E' nata vedendo mia nonna e mia mamma"

La savignanese Vittoria Pompili non ha avuto dubbi nel scegliere l'Istituto Alberghiero "Pellegrino Artusi" di Forlimpopoli

La passione per la cucina è nata tra le mura familiari. E' così la savignanese Vittoria Pompili non ha avuto dubbi nel scegliere l'Istituto Alberghiero "Pellegrino Artusi" di Forlimpopoli, completando il percorso di studi col massimo dei voti.

Come è nata la sua passione per la cucina?

La mia passione per le cucina e' nata vedendo mia nonna e mia mamma far da mangiare tutti i giorni per me e la mia famiglia da lì ho iniziato ad appassionarmi e per questo non ho avuto dubbi per la mia scelta di scuola.

E' stato un anno scolastico condizionato dal lockdown. Cosa le è mancato di più?

Ho trascorso cinque anni bellissimi con i miei professori e compagni di classe, speravo di trascorrere l'ultimo anno di superiori il più bello, ma con il covid-19 non sono riuscita ad effettuare tutte le tappe canoniche del quinto anno, soprattutto la gita scolastica e le modalità diverse dell'esame di stato.

Finita la maturità si concederà una vacanza?

Finito l'esame di maturità, che ho portato a termine egregiamente, ho iniziato la stagione estiva in un ristorante. Spero a settembre di fare una piccola vacanza con i miei amici.

Progetti per il futuro?

Per il mio futuro vorrei continuare gli studi, provando a fare un test d'ingresso. Vorrei comunque continuare questa mia passione per la cucina, alimentando sempre di più i miei progressi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centista all'alberghiero: "La passione per la cucina? E' nata vedendo mia nonna e mia mamma"

CesenaToday è in caricamento