Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Case di riposo, i sindacati: "Situazione allarmante, servono interventi strutturali"

Cgil, Cisl e Uil: "Necessario prevedere anche l'ipotesi della costituzione di una Rsa Covid"

I sindacati territoriali  Cgil Cisl e Uil di Cesena intervengono congiuntamente rispetto al tema salute e sicurezza di operatori e ospiti delle strutture per anziani.

Secondo i sindacati "La situazione delle Rsa del comprensorio cesenate la situazione è di giorno in giorno sempre più allarmante. Se da un lato la scarsezza di Dispositivi di Protezione Individuale è ormai una drammatica quanto ingiustificabile realtà dall'altra l'aggravarsi delle condizioni di salute di sempre più anziani non può continuare a essere gestita con modalità ordinarie. Da un lato servono interventi strutturali per mettere in sicurezza le Rsa che versano in situazioni critiche prevedendo anche l'ipotesi della costituzione di una Rsa Covid  così da permettere da un lato la gestione quotidiana degli anziani e dall'altro la gestione, più prettamente sanitaria, degli ospiti  positivi, mantenendo due percorsi distinti per il soggiorno all'interno delle strutture "pulite" e così da non creare possibilità di maggiore contagio".

"E' però ancor prima necessario un serio e reale intervento di prevenzione e messa in sicurezza degli operatori che svolgono quotidianamente la propria attività in queste Strutture. Come FP CGIL, CISL FP e UIL FPL crediamo fermamente che non fare tamponi, test sierologici e una vera e costante attività di screening al personale e successivamente ai pazienti delle strutture socio sanitarie è un atto di grave irresponsabilità. Riteniamo pertanto indispensabile una attivazione immediata della AUSL per prevenire una fase due che si sta attuando con un ampliamento dell'emergenza dalle Strutture Sanitarie alle Strutture Residenziali per le quali i dati di questi ultimi giorni non sono solo un campanello di allarme ma una grave emergenza già di fatto".

"Se non sarà attuato un vero piano di prevenzione tempestivo - concludono i sindacati - chiederemo il mandato ai lavoratori di queste strutture di dichiarare lo Stato di Agitazione.  Un agitazione reale che non comporterà ovviamente nessuna iniziativa volta a limitare l'assistenza agli ospiti ma che sarà, proprio per questo, un atto estremo a cui tutti dovranno prestare attenzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case di riposo, i sindacati: "Situazione allarmante, servono interventi strutturali"

CesenaToday è in caricamento