rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Inni fascisti cantati di notte a squarciagola dalla sede di Casa Pound: protesta dei vicini

Inni e canti del Fascismo cantati a pieni polmoni nel cuore della notte. La segnalazione viene dai residenti di via Albertini

Inni e canti del Fascismo cantati a pieni polmoni nel cuore della notte. La segnalazione viene dai residenti di via Albertini, in centro storico a Cesena, dove si trova la sede cesenate di Casa Pound, la formazione politica di estrema destra che già ha suscitato polemiche per le sue iniziative a Cesena. A detta dei vicini di casa, da diversi sabati sera da quella sede salgono urla, schiamazzi e soprattutto un'infilata di inni fascisti. Il video qui sotto pubblicato è stato registrato intorno alla mezzanotte tra sabato e domenica. “Abbiamo chiamato le forze dell'ordine perché venisse rispettato l'orario del silenzio, ma non è arrivata alcune pattuglia”, spiegano sconfortati i residenti. 

A detta di chi abita nei paraggi questi “concerti” sarebbero la normalità. Quello registrato è uno dei canti del Ventennio fascista, chiamato “A noi la morte non ci fa paura”. E così recita: “E con in testa il nostro comandante lo seguiremo lungo il suo cammi / canta mitraglia la rumba fulminante / chè legionari siam di Mussolin. / A noi la morte non ci fa paura: / ci si fidanza e ci si fa l'amor, / se poi ci avvince e ci porta al cimitero / s'accende un cero e non se ne parla più. / Vogliam morire tutti crocefissi, / per riscattare un'ora di viltà, / se ci restasse di vita un sol minuto / noi lo vivremo per un'eternità”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inni fascisti cantati di notte a squarciagola dalla sede di Casa Pound: protesta dei vicini

CesenaToday è in caricamento