Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Savignano sul Rubicone

“Cartello amico”, a Savignano il volto sorridente della segnaletica stradale

Savignano sperimenta un’innovativa forma di comunicazione con gli utenti della strada

Approccio “amichevole” per la circolazione stradale con il “Cartello amico”, l'iniziativa sperimentata dal Comune di Savignano per dialogare con gli utenti della strada prima di giungere a controversie e sanzioni.  Cartelli dal volto sorridente che avvisano,  sollecitano comportamenti corretti e mettono in guardia per non rischiare di incorrere in sanzioni. “Cercavamo un modo  - spiega il sindaco Filippo Giovannini - per invitare gli utenti della strada, in alcuni punti della città, ad assumere comportamenti che facilitino la convivenza tra pedoni, ciclisti e automobilisti, senza arrivare all’imposizione autoritaria. Una grafica chiara e dai toni cordiali ci è sembrata un buon modo per scoraggiare certe prassi scorrette che, in alcune aree, tendono a diventare brutte abitudini”

Un primo esperimento è stato fatto al quartiere Cesare, in un’area su cui si affacciano vari esercizi commerciali: per le brevi commissioni gli automobilisti erano soliti abbandonare l’auto in maniera impropria, creando ingombro e ostacolo per chi doveva accedere agli altri negozi o alle abitazioni. “Prima di ricorrere all’intervento della Polizia Municipale – spiega Giovannini - abbiamo voluto sperimentare un “Cartello amico” per ricordare che quel comportamento di fatto rappresenta non solo una violazione al Codice della strada, ma soprattutto una fonte di disagio per gli altri: bastava davvero poco per parcheggiare poco accanto, lasciare libero il passaggio e non rischiare una multa”.  

Da lì sono poi stati i residenti di Fiumicino a chiedere un analoga segnaletica in prossimità della scuola, per invitare i genitori a lasciare l'auto nei parcheggi vicini invece che a bordo strada nell'accompagnare i ragazzi a lezione.  “Nessun obbligo perentorio – continua il sindaco – ma un piccolo stimolo a migliorare la vivibilità di un’area frequentata ogni giorno dai bambini”. Poi è stata la volta dell'inversione del senso di marcia in via Don Monsoni: prima della modifica definitiva della segnaletica prevista dal Codice della strada un “Cartello amico” preallertava gli automobilisti dell'imminente modifica alla circolazione. Idem per le modifiche alla sosta in piazza Amati, con una semplice piantina stilizzata su come sarebbero stati regolamentati i nuovi stalli. Ultimo in ordine cronologico, il “Cartello amico” che mette in guardia sulla ztl di piazza Giovanni XXIII. “Un approccio soft – conclude il sindaco – per mettere al centro dialogo e senso civico, spiegando i provvedimenti invece che imponendoli dall’alto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Cartello amico”, a Savignano il volto sorridente della segnaletica stradale

CesenaToday è in caricamento