Carta Bianca, i cesenati hanno scelto: "vincono" sicurezza stradale e illuminazione pubblica

Il sindaco Lucchi e l'assessore Miserocchi sottolineano la partecipazione in massa dei cittadini

Il sindaco Lucchi e l'assessore ai lavori pubblici Miserocchi

Una partecipazione in massa, oltre ogni rosea previsione. Sono stati ben 10.338 i cesenati che hanno partecipato a questa edizione di Carta Bianca, votando online sul sito del Comune (circa 6mila) o attraverso le tradizionali schede cartacee (i restanti 4mila). Nel 2007 votarono circa 2mila persone in meno. L'alta partecipazione al progetto è il primo aspetto sottolineato dal sindaco Lucchi: "Ha votato una percentuale molto alta di cesenati, oltre 10mila persone, davvero tante se rapportate alle ultime elezioni politiche dove hanno votato circa 60mila cittadini. In molti mi hanno scritto messaggi per sapere come era andata, c'è stata una grande attesa".

Due milioni di euro messi in campo dal Comune che andranno subito al bilancio 2019, per finanziare i 50 progetti selezionati. Ben 450 le proposte arrivate in comune, 123 sono state ammesse alla votazione. Sicurezza stradale e illuminazione pubbliica sono emersi come i settori più importanti per la popolazione, su cui intervenire. Particolarmente soddisfatta l'assessore ai lavori pubblici Maura Miserocchi. "Non si può non sottolineare la grande partecipazione dei cittadini. Ci hanno indicato dei temi importanti su cui intervenire . Ben 14 progetti riguardano l'illuminazione pubblica, 10 progetti sono per la manutenzione stradale e 11 per la sicurezza delle strade con 4 progetti che comporteranno l'installazione di 45 colonnine Velo Ok. Non mancano interventi legati all'edilizia scolastica, al verde pubblico e agli impianti sportivi". "E' evidente - prosegue l'assessore ai lavori pubblici - che sicurezza stradale e illuminazione pubblica sono i temi più sentiti. Siamo partiti da 450 proposte che sono arrivate dai cittadini, ne abbiamo ammesse a votazione 123 e 50 sono state accolte e saranno finanziate. I criteri che abbiamo seguitonsono stati la fattibilità dei progetti e che non facessero già parte di iniziate già avviate dal Comune". 

L'opera più votata riguarda l'ampliamento degli spogliatoi del campo sportivo Borgonuovo a Villarco, nel quartiere Oltresavio, che ha raccolto ben 557 preferenze, ottenendo 50mila euro. Al secondo posto con 457 voti il progetto di messa in sicurezza del villaggio Minerario di Formignano, nel quartiere Borello, che riceverà anch'esso 50mila euro. Al terzo posto con 360 voti la proposta di migliorare l'acustica della mensa e delle palestra della scuola elementare "Salvo D'Acquisto" nel quartiere Fiorenzuola, anche qui per un valore di 50mila euro. Ogni progetto ha potuto ricevere massimo 50mila euro con la garanzia di due interventi sicuri per ogni quartiere.

 Nel quartiere Al Mare il progetto più votato è stata l'insatallazione dei dissuasori di velocità a colonnina nel centro abitato di Capannaguzzo. Nel quartiere Borello la messa in sicurezza del villaggio minerario di Formignano; nel centro urbano la ristrutturazione del vicolo San Bartolomeo; nel quartiere Cervese nord ha prevalso invece la segnaletica nella Centuriazione Romana sull'antico cardine di via San Giorgio; per il quartiere Cervese sud la realizzazione di un campo da paddle nel centro sportivo Kick Off; nel quartiere Cesuola l'illuminazione dell'area verde Postelegrafonici; nel quartiere Dismano l'illuminazione pubblica di via Pontescolle; nel quartiere Fiorenzuola un intervento nei locali della mensa e della palestra della scuola elementare "Salvo D'Acquisto"; nel quartiere Oltresavio l'ampliamento degli spogliatoi del campo sportivo Borgonuovo, nel quartiere Ravennate la manutenzione dei marcialpiedi di via Allocatelli; nel quartiere Rubicone l'asfaltatura della pista ciclopedonale di via Ruffio mentre nel quartiere Vallesavio la costruzione di un parcheggio in via Vigne di Sopra. 

I due milioni di euro messi in campo per il progetto Carta Bianca saranno subito disponibili già per il bilancio 2019. "Questo progetto ci mette in sintonia con i cittadini", sottolinea l'assesore Miserocchi. "Siamo davvero molto soddisfatti - conclude il sindaco Lucchi - il successo di questa iniziativa dimostra che questa città non può fare a meno dei quartieri".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento