menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gatteo, torna in Comune l'immagine emblema degli anni Trenta

La sala del consiglio comunale di Gatteo ha quindi ospitato la cerimonia di consegna dell’opera, ceduta da Giulio Zamagni della Bcc di Gatteo, su incarico del presidente Gabriele Galassi, nelle mani del sindaco di Gatteo Gianluca Vincenzi

Amministrazione comunale e Bcc di Gatteo insieme per dare il meritato lustro a un’immagine che del paese stesso è stata emblema, ad una piccola grande opera che del Comune ha un po’ fatto la storia. Si tratta infatti di una foto colorata a mano, riconducibile al patrimonio di Luigi Renato Pedretti, che negli anni Trenta era utilizzata per illustrare la carta intestata e i biglietti postali del Comune. L’immagine era conservata nell’archivio dell’istituto di credito, che ha scelto di donarla all’Amministrazione comunale per potervi così dare il giusto risalto pubblico. L’autore ha infatti raffigurato il Castello malatestiano, edificio testimone del passato gattese e ancora oggi luogo di ritrovo e aggregazione.

Grazie all’accordo stipulato tra di due enti, il Comune provvederà al restauro ed esporrà nei propri locali l’immagine, debitamente incorniciata, rendendola così fruibile a tutta la cittadinanza. Molti, vedendola, riconosceranno lo scatto pubblicata, a pagina 309, nel volume "Il secolo e il millennio", a cura di Edoardo Turci, edito dalla banca stessa in occasione del proprio centenario. La sala del consiglio comunale di Gatteo ha quindi ospitato la cerimonia di consegna dell’opera, ceduta da Giulio Zamagni della Bcc di Gatteo, su incarico del presidente Gabriele Galassi, nelle mani del sindaco di Gatteo Gianluca Vincenzi. “Mi assumo con gratitudine - ha concluso il primo cittadino - l'impegno di valorizzare al meglio la foto, che giustamente deve restare patrimonio della comunità che per anni ha simboleggiato. La Bcc ha avuto grande attenzione per la storia locale nel proporci un gesto così generoso e gradito”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento