menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carceri, chi sono le donne detenute? Se ne parla in un incontro con gli esperti

Al Museo della Marineria un appuntamento in cui si parlerà delle donne detenute nel sistema carcerario italiano

Giovedì al Museo della Marineria, alle ore 16, andrà in scena l'ultimo appuntamento del ciclo “Il Mondo Donna: Amore, Diritti, Violenza”, organizzato dall’Università per gli Adulti.

Si parlerà di donne detenute nelle carceri italiane.  Gloria Manzelli, Provveditore Regionale Amministrazione Penitenziaria e Responsabile delle Regioni Emilia Romagna e Marche, parlerà di questo importante tema.
“Saranno affrontati – afferma la Dirigente Generale -  i grandi temi della detenzione al femminile: tipologia della popolazione detenuta femminile, relazioni affettive con familiari e figli, percorsi di recupero”.

Secondo i più recenti dati  su un totale di circa 58.000 detenuti presenti nelle carceri italiane, le donne sono circa 2.400. Negli anni il numero delle detenute ha seguito sostanzialmente di pari passo quello dei detenuti, per tornare ad aumentare invece negli ultimi anni.
I reati per cui le donne finiscono maggiormente in carcere sono quelli contro il patrimonio, contro la persona e in materia di stupefacenti, seguiti da quelli contro l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica e la pubblica amministrazione. Per associazione di stampo mafioso la percentuale femminile è di circa il 2% del totale.

Per reati di prostituzione la quasi totalità è rappresentata da straniere provenienti  da Romania e Nigeria, seguite a grande distanza da Bosnia, Marocco, Brasile e Bulgaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento