Cappelletti col cedro candito: dopo l'appello su Fb, oltre 50 testimonianze per il notaio

"Da facebook, grazie a Cesenatoday, ci sono arrivate oltre cinquanta testimonianze. Qualcuno mi ha addirittura scritto personalmente, telefonato"

"A casa mia non è Natale se nel "cumpens di caplett" non ci si mette il cedro candito. Gli conferisce quel sapore unico di Natale in famiglia!" A scrivere così è Maria Grazia Fabbri, una cesenate che ha risposto alla richiesta di ricordi e testimonianze avanzata dall'Accademia Italiana della Cucina (delegazione di Cesena), tramite Cesenatoday. L'obiettivo è quello di recuperare un numero sufficiente di testimonianze scritte per presentarle dal notaio e ottenere l'ufficializzazione dell'antica ricetta dei cappelletti cesenati col cedro candito grattugiato nel compenso.

In molte case si conosce la ricetta e, a Natale, si sono anche mangiati cappelletti così cucinati ma nessuno si è mai preoccupato di mettere nero su bianco questi frammenti di memoria culinaria collettiva, tanto più importanti perché hanno il sapore delle buone cose di una volta, quelle che ci ricordano la famiglia, le feste, le nonne che non ci sono più. Ora l'Accademia Italiana della Cucina vuole far riemergere questa bella tradizione, dandole una carta d'identità geografica e temporale, affinché non rischi di andare persa nel tempo.

"Vogliamo che le ricette che fanno parte della nostra storia, preparate in tutte le case cesenati ma mai diventate ufficiali - spiega Liliana Babbi Cappelletti,  responsabile delle attività culturali dell'Accademia - abbiano un loro riconoscimento ufficiale. E devo dire che la risposta dei cesenati è stata splendida. Da facebook, grazie a Cesenatoday, ci sono arrivate oltre cinquanta testimonianze. Qualcuno mi ha addirittura scritto personalmente, telefonato, raccontandomi altre ricette della famiglia che ormai non si fanno più. Sto cercando di ringraziarli uno per uno, perché il contributo, anche più piccolo, è stato utile". 

La missione, infatti, sembra ormai riuscita. Oltre alle testimonianze arrivate grazie a Cesenatoday, Liliana Babbi Cappelletti andrà a parlare con le Mariette di Forlimpopoli, con Piergiorgio Sacchetti di Brodino (che li prepara così a Natale), con Agorà, la Fidapa e Lady Circle per raccogliere altre testimonianze. Poi una volta completato il lavoro di schedatura andrà insieme all'Accademia Italiana della Cucina dal notaio e organizzerà l'evento pubblico. Evento che, se cadrà sotto Natale, non mancherà di offrire agli invitati anche un bel piatto di cappelletti col compenso al cedro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento