rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Arrestata una nuova squadra di caporali: erano a capo di coop con un giro milionario

Tra le imprese colpite anche una ditta cesenate con 130 lavoratori e un volume d'affari di 2 milioni di euro

Il 9 marzo il biltz aveva portato all'arresto di 5 soggetti, tutti marocchini, Caporalato, smantellata organizzazione che sfruttava con paghe da fame più di 50 lavoratori
accusati di associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento del lavoro e di impiego di manodopera clandestina. Questa volta è composta da 4 persone la nuova squadra di caporali, in "concorrenza" con la prima, arrestati dal gruppo di Cesena della Finanza, guidata dal tenente colonnello Sebaste, di cui due fratelli, tutti uomini originari del Marocco con età comprese tra 23 e i 34 anni e con precedenti di polizia. Tre gli arresti eseguiti, un quarto uomo è sfuggito all'arresto rientrando nel suo paese d'origine, sabato scorso. Sono accusati dal Pm Sara Posa di sfruttamento e violazioni dele norme sull'immigrazione. 

Rispetto al caso emerso il 9 marzo, questa volta i "caporali", oltre a sfruttare i lavoratori sottopagandoli e subaffittando loro micro-appartamenti rincarando i prezzi, arrivavano addirittura a minacciare di morte i loro dipendenti quando questi lamentavano il mancato pagamento dello stipendio (di 5 euro l'ora): uno dei lavoratori ha addirittura dichiarato di essere stato picchiato da uno dei suoi caporali. Nelle 5 abitazioni di Borello e Bora (Mercato Saraceno), in cui vivevano in scarsissime condizioni igieniche dalle 8 alle 11 persone, sono state rilevate blatte e non era disponibile il riscaldamento, per cui gli inquilini erano costretti a fare la doccia scaldando dell'acqua tramite fornellini a gas. Inoltre i caporali non fornivano i dispositivi di protezione personale obbligatori quali guanti e scarpe anti-infortunistiche, per cui i lavoratori venivano graffiati dagli animali che provvedevano a ingabbiare. 

Anche in queste nuove indagini è stato rilevato che i caporali impiegavano personale privo di regolare permesso di soggiorno in certi casi. Nella maggioranza degli altri casi i lavoratori erano regolarmente assunti, ma non venivano versati i contributi relativi ai loro contratti. Dalla loro busta paga veniva detratto il canone d'affitto, rincarato di circa 150 euro a inquilino, per un guadagno dei caporali-subaffittuari che andava dai 1000 ai 2000 euro ad appartamento.

STIPATI COME ANIMALI TRA BLATTE E SPORCIZIA, ECCO IL VIDEO DELLA VERGOGNA

Il comitato: "Il sindaco va contro la circolare che vieta i centri per profughi dove c'è caporalato"
Il comitato: "Il sindaco va contro la circolare che vieta i centri per profughi dove c'è caporalato

conferenza caporalato guardia finanza-2 Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/ForliToday/153595958049491

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestata una nuova squadra di caporali: erano a capo di coop con un giro milionario

CesenaToday è in caricamento