Cronaca

Caporalato, in tribunale sfilano le vittime: "Costretti a vivere in 12 nella stessa casa"

Doppio incidente probatorio davanti al gip del Tribunale di Forlì. Due lavoratori hanno raccontato la loro storia di sfruttamento

Prosegue l'indagine che ha acceso i riflettori sul caporalato nel cesenate. Nella giornata di martedì davanti al Tribunale di Forlì hanno sfilato due testimoni che hanno raccontato la loro storia di sfruttamento. Nel processo che dà seguito alla doppia indagine avviata nel 2018, davanti al gip Giorgio di Giorgio, si sono svolti due incidenti probatori. Nel primo la vittima, sentita davanti al pm Fabio Magnolo, ha raccontato una situazione davvero al limite. Paghe ben al di sotto del dovuto e non solo. Il bracciante ha raccontato anche di aver accumulato debiti di diverse migliaia di euro con i caporali. 

Nel secondo incidente probatorio, nell'attività inquirente coordinata dal pm Sara Posa, il testimone ha raccontato una situazione di grave disagio non solo sul luogo di lavoro, ma anche nel contesto abitativo con i lavoratori sfruttati costretti a vivere stipati in una dozzina nella stessa abitazione. Un racconto toccante quello del ragazzo arrivato in Italia con un barcone, prima di essere reclutato per lo sfruttamento nei campi. Questo almeno secondo le indagini degli inquirenti che mettono sul banco degli imputati per il reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro (art. 603 bis del codice penale) i cittadini marocchini Abderraim e Mustapha El Hasnaoui, difesi dall'avvocato cesenate Alessandro Sintucci, oltre a Bylal Monir, Youssef El Basri e Jamal Abouali. Gli episodi di sfruttamento si sarebbero consumati nelle campagne del cesenate e del forlivese, oltre che nel veronese. L'intera indagine è partita da alcune verifiche dell'ispettorato del Lavoro che aveva messo nel mirino i metodi di reclutamento di braccianti agricoli e vari episodi di sfruttamento. La prossima udienza è stata fissata per il 5 marzo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caporalato, in tribunale sfilano le vittime: "Costretti a vivere in 12 nella stessa casa"

CesenaToday è in caricamento