Il "capo del governo" torna a Cesenatico: non può essere espulsa

La donna, che era stata accompagnata venerdì a Roma al Centro identificazione ed espulsione di Ponte Galeria per l'espatrio, è tornata a Cesenatico

Il "capo del governo" torna a Cesenatico. La cittadina cinese, protagonista giovedì di un caso alquanto singolare all'esterno del "Conad" della località rivierasca, è stata infatti ritenuta dal medico "incapace di intendere e volere". Il foglio firmato dal camice bianco ha di fatto annullato l'espulsione che gli agenti del Posto di Polizia stavano eseguendo. La donna, che era stata accompagnata venerdì a Roma al Centro identificazione ed espulsione di Ponte Galeria per l'espatrio, è tornata a Cesenatico, presentandosi al comando della Polizia prima del rientro del personale che l'aveva portata nella capitale.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento