Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Cantiere delle 'Tre Piazze', spuntano altri reperti archeologici: "Ma i lavori non rallentano"

Come prevedibile, l'antica tomba riaffiorata nel cantiere delle "Tre Piazze", non è rimasta isolata. Lunedì mattina gli scavi hanno fatto spuntare altri preziosi reperti. Le ruspe hanno incontrato i frammenti di un muro

Come prevedibile, l'antica tomba riaffiorata nel cantiere delle "Tre Piazze", non è rimasta isolata. Lunedì mattina gli scavi hanno fatto spuntare altri preziosi reperti. Le ruspe hanno incontrato i frammenti di un muro, che si ipotizza possano appartenere all'antico Palazzo Almerici, struttura che è stata demolita circa sessanta anni fa. Ma a venire in superficie anche ciò che appare avere le sembianze di un granaio medievale.

Ovviamente gli operai della ditta incaricata dei lavori hanno immediatamente avvertito la Soprintendenza intervenuta per i rilievi archeologici sui resti rinvenuti. Spetterà agli esperti ricostruire preziose informazioni storiche su questo secondo ritrovamento emerso a pochi passi dalla Malatestiana.

Il sindaco Enzo Lattuca assicura che i ritrovamenti non rallentereanno il cantiere che sta procedendo nel cuore della città, anche in questo martedì. L'azienda che sta lavorando al lavori delle "Tre Piazze" ha un archeologo in diretto contatto con la Soprintendenza.

"Fino a questo momento non si è ritenuto che i reperti siano di un valore archeologico tale da dover interrompere i lavori". Il sindaco ricorda come tutto il centro storico della città sia 'disseminato' di preziosi reperti storici. Basti pensare al mosaico di epoca romana raffigurante una pantera, rinvenuto nel corso degli scavi realizzati nella centrale via Strinati in occasione della posa di nuove condutture.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere delle 'Tre Piazze', spuntano altri reperti archeologici: "Ma i lavori non rallentano"

CesenaToday è in caricamento